Forlì. Caffè Adua. Stecchiera Artusi

negativo, ca 1932 - ca 1938

Il negativo si conserva entro materiali originali: pergamino con iscrizioni e scatola di riutilizzo già intestata "ARTUSI" (vedi Iscrizioni). Prima del riuso di Zoli, la scatola doveva contenere 100 fogli di carta fotografica (formato 18x24) della ditta belga Gevaert (prima della fusione del 1964 con AGFA)

  • OGGETTO negativo
  • SOGGETTO Tempo libero - Giochi - Biliardo - Industria manifatturiera - Caffè
    Emilia-Romagna - Forlì - Piazzale della Vittoria - Caffè Adua - Ditta Artusi
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    gelatina ai sali d'argento
  • CLASSIFICAZIONE FOTOGRAFIA PROFESSIONALE
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Biblioteca comunale Aurelio Saffi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo dell'Ospedale Vecchio
  • INDIRIZZO Corso della Repubblica, 72, Forlì (FC)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il negativo in esame, appartenente all’Archivio fotografico Zoli, si conserva entro una scatola che riunisce immagini di biliardi della ditta forlivese di Giovanni Artusi. Nel corso degli anni Trenta il fotografo Edgardo Zoli dovette ricevere diversi incarichi dal cavaliere Artusi: nel contenitore si conservano infatti lastre eseguite tra il 1932 ed il 1936, oltre ad alcune prive di datazione (invv. Z1-Z14, insieme collegato tramite il paragrafo Relazioni - RSE 1). Nelle rubriche di lavoro dell’Archivio Zoli (vedi Osservazioni) è inoltre ben documentata l’attività dello studio fotografico per la ditta Artusi fino agli anni Sessanta (nelle rubriche non è stato ritrovato alcun riferimento alle segnature originali presenti su alcune lastre della scatola 1). A conferma dell’impegno di Zoli quale professionista legato alla comunità produttiva forlivese sin dagli anni Venti, si cita dalla Monografia Industriale di Forlì del ‘26: “Le Autorità ed i maggiori esponenti delle industrie e dei commerci locali fanno parte della numerosa clientela della Ditta [Zoli]” (vedi BIB, p. 228). In primis, si precisa che la lastra Z10 non fu probabilmente commissionata dall’azienda produttrice dei tavoli da gioco. La stecchiera a parete fu ripresa all’interno di una delle sale del Caffè Adua di Forlì. Il locale, situato tra corso Vittorio Emanuele (oggi della Repubblica) e piazzale della Vittoria, è ricordato nell'appendice documentaria relativa agli scritti di Benito Mussolini: “Poco dopo un'automobile si fermava nel piazzale della Vittoria, vicino al «Caffè Adua» in quell'ora animatissimo per il passeggio serale" (da "Il Popolo d'Italia", n. 217, 7 agosto 1936, in Opera Omnia 1959, p. 291). Nel trafiletto del quotidiano, intitolato “La sopresa di un Avanguardista”, si ricorda inoltre il nome del figlio proprietario del locale, il giovane Lido Pizzo stupito di servire da bere allo stesso Mussolini. Il riferimento manoscritto sulla busta di Z10, “Sig. Pizzo. 2 copie”, rivela dunque la committenza dell’immagine voluta dal proprietario del Caffè Adua (d’altra parte, dalla guida amministrativa “Indicatore della Provincia di Forlì” aggiornata al medesimo 1936, si apprende che il locale era di Antonia Brasola). Z10 non fu l’unica immagine richiesta da Pizzo senior: la busta di Z5 doveva contenere la ripresa del biliardo Zebrado realizzata nel medesimo caffè (notizia ricavata dalla didascalia manoscritta sulla busta, vedi Iscrizioni). Allo stato attuale, il negativo corrispondente non è stato rintracciato in quanto Z5 fotografa un soggetto diverso: un tavolo da gioco ripreso all’interno del salone d’onore dell’O.N.B. di via dei Mille a Forlì (vedi scheda 0800687744). La cronologia approssimativa è comunque ricavata dalle informazioni stampate sulla busta di Z5 (vedi Iscrizioni): sono elencati i premi ottenuti dal fotografo nel 1932, mentre l’indirizzo dello studio Zoli è ancora quello della prima sede in viale Vittorio Veneto, spostato poi in Largo de’ Calboli nel 1938 (vedi Osservazioni). Si ricorda infine che il contenitore “Scatola 1_ARTUSI” è stato estrapolato nell'agosto 2021 all'interno di un primo lotto di catalogazione dell'Archivio fotografico Zoli. La scatola era collocata in “Scaffale misto”, nella sezione “Enti privati (Forlì)”, partizione prevalentemente dedicata alle aziende forlivesi fotografate dallo studio Zoli (tale ordinamento è posteriore all'acquisizione del 2019, vedi Osservazioni)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800687747
  • NUMERO D'INVENTARIO Z10
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini
  • DATA DI COMPILAZIONE 2021
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA inventario (1)
    inventario (2)
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1932 - ca 1938

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'