Thomas King

positivo, post 1875 - post 1875

Piccola stampa all'albume incollata su supporto secondario e inserita in un album. Riproduzione fotografica di un fotomosaico con due immagini ritoccate

  • OGGETTO positivo
  • SOGGETTO Ritratti fotografici - Uomini - Delinquenza - Omicidi - Antropologia criminale
    Fotografia scientifica - Iconografia, Morte - Testa
  • CLASSIFICAZIONE RITRATTISTICA
  • AMBITO CULTURALE Ritrattistica
  • ATTRIBUZIONI Non Autore Identificato (attribuito): fotografo principale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo di Antropologia criminale "Cesare Lombroso"
  • INDIRIZZO Corso Massimo d'Azeglio 52, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Alexander 'Sandy' Keith, Jr. (1827-1875), famigerato criminale del diciannovesimo secolo di Halifax, Nuova Scozia. Nato nel 1827 a Caithness, in Scozia, emigrato ad Halifax, Keith divenne un agente segreto per gli Stati Confederati d'America durante la Guerra Civile Americana, fu poi coinvolto con Luke Blackburn in un famigerato complotto per inviare vestiti infetti dalla febbre gialla nelle città del nord degli Stati Uniti. Nel 1865 dopo aver truffato i suoi complici fuggì a St. Louis, Missouri,dove sposò Cecelia Paris. Braccato da una delle sue vittime, fuggì di nuovo con la moglie in Germania dove visse sotto il falso nome di William King Thomas. Quando la coppia iniziò a rimanere senza soldi, Keith escogitò un piano per far saltare in aria le navi passeggeri e riscuotere i soldi dell'assicurazione. A Bremerhaven, l'11 dicembre 1875 una delle sue bombe esplose accidentalmente su un molo uccidendo più di quaranta persone. La stampa lo definì il "crimine del secolo. Keith che era a bordo di un'altra nave in quel momento ed era consapevole della detenzione prematura della sua bomba a orologeria e della massiccia carneficina, provò a suicidarsi con un revolver. Morì nel nel giro di una settimana, il corpo fu seppellito velocemente fuori dalle mura di Bremerhaven mentre la testa fu recisa per motivi di studio e messa sotto alcol dal medico Soldal (fonte: Günther Oestmann, Die Uhrmacherkunst im Dienste des Verbrechens: Zur sogenannten ’Thomas-Katastrophe‘ am 11. Dezember 1875 in Bremerhaven’, in Deutsches Schiffahrtsarchiv: Wissenschaftliches Jahrbuch des Deutschen Schiffahrtsmuseums, 38 (2015), pp. 33–50)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico non territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100407681-41
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Torino
  • ENTE SCHEDATORE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO
  • DATA DI COMPILAZIONE 2020

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Non Autore Identificato (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1875 - post 1875

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE