organo da muro

Domodossola, 1850 - 1874

Mobile contenitore in legno mordentato, di semplice fattura articolato in tre fornici di canne di medesima altezza con apertura superiore ad arco semicircolare. Parapetto della cantoria in legno a linea spezzata suddiviso in più riquadri. E' riscontrabile una certa affinità di costruzione tra la cassa dell'organo e la cantoria

  • OGGETTO organo da muro
  • MATERIA E TECNICA legno, intaglio
  • MISURE Profondità: 180 cm
    Altezza: 470 cm
    Larghezza: 440 cm
  • CLASSIFICAZIONE da muro
  • LOCALIZZAZIONE S. Gottardo
  • INDIRIZZO Domodossola (VB)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'opera risulta di indubbio interesse come documento dell'organaria locale, soprattutto in relazione all'esiguo numero di strumenti di certa attribuzione pervenutici dei fratelli Minoli. Figli o comunque successori di Bartolomeo Minoli, Giuseppe e Giovanni riflettono nei loro strumenti una concezione di chiara impostazione ottocentesca, liberandosi dal retaggio settecentesco che caratterizzava gli organi di Bartolomeo. L'organo è pressoché identico nella composizione fonica a quello collocato dagli stessi artigiani nella parrocchiale di S.Bernardino Verbano fraz. Bieno nel 1861; è quindi possibile un'ascrizione cronologica dell'opera in esame attorno agli stessi anni. Elemento che contraddistingue gli organi dei fratelli Minoli nella produzione coeva locale, è la presenza costante di un secondo registro di Ottava 4' limitatamente all'estensione dei bassi, sebbene nell'organo di Monteossolano ne sia stata asportata la manetta. Dei due mantici conservati uno non parrebbe originale, ma comunque piuttosto antico (secondo una comunicazione del custode proviene dall'organo di S.Lorenzo di Bognanco). I rimanenti elementi sembrerebbero tutti attribuibili al Minoli, con qualche riserva per le canne di facciata. Attualmente il livello di conservazione è mediocre; mancano però alcune canne di ripieno poste in prossimità della portella di accesso all'interno ed altre risultano schiacciate dal peso delle maggiori che si sono afflosciate sul piede. Da menzionare infine un intervento avvenuto negli anni '50, probabilmente limitato ad una pulitura e forse alla sostituzione dell'impianto di manticeria (originariamente a stanghe) con l'attuale sistema a ruota
  • TIPOLOGIA SCHEDA Strumenti musicali-Organo
  • ISCRIZIONE Fratelli Minoli Giuseppe e Giovanni Organari Abitanti in S. Silvestro Valle Vigezzo
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100054231
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1991

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1850 - 1874

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'