Le Cresimande a Santa Maria. interno di una chiesa

dipinto, 1949 - 1949

Dipinto raffigurante l'interno di una chiesa con figure

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA masonite/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Delitala Mario (1887/ 1990)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Donazione Delitala
  • LOCALIZZAZIONE Collegio Gesuitico Canopoleno (ex)
  • INDIRIZZO Piazza Santa Caterina, 4, Sassari (SS)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE A completamento della precedente donazione dell'olio su tela La madre, dell'acquerello Fiori in grigio e delle tre incisioni Verso la fonte, Via di paese e Cristo dopo la fustigazione, avvenuta nel 1993, la famiglia del pittore Mario Delitala (Orani 1887 - Sassari 1990) dona alla Pinacoteca Mus'a al Canopoleno dodici opere (fra cui l’opera qui schedata) di tecnica e formato diversi. L'occasione è quindi particolarmente favorevole dal momento che Mario Delitala è uno degli artisti più importanti per la storia dell'arte sarda del Novecento. La Pinacoteca di Sassari possiede già un importante nucleo di opere di Delitala, provenienti dalla donazione Tomé (1970), tra cui alcuni pezzi di eccezionale rilevanza, come il bozzetto 1:1 e vari studi dell'opera La cacciata dell'arrendadore realizzata per il Comune di Nuoro nel 1926, l'olio su tela Zingarella (1933) e altri ancora. Tuttavia questo insieme di opere è databile quasi esclusivamente al ventennio 1920/40, mentre non vengono documentati gli esordi e la fase finale della carriera dell'autore. Per tale motivo è esplicita intenzione del figlio Marcello completare il percorso critico dell'artista, sia come cronologia che come tematiche, con le dodici opere ora destinate alla Pinacoteca, appartenenti a periodi assai diversi - dal 1907/8 dei bozzetti pubblicitari per la Duchesne (Nutritina e Il Secolo XX) - al 1981 dell'acquerello Rocce dell'Ortobene, e raffiguranti soggetti assenti dall'attuale collezione museale; in più vanno a integrare il quadro delle differenti tecniche che l'artista sapeva utilizzare con competenza e maestria. Il bell'olio in esame, inedito, si colloca alla fine degli anni Quaranta (1949). L'etichetta apposta sul retro, sulla quale è riportato per una svista il titolo "Interno, Chiesa di San Mario", certifica che il dipinto andò in mostra nel 1949 a Venezia all'Opera Bevilacqua La Masa, anche se non figura in catalogo: l'accensione dei colori e la stesura che si va facendo, rispetto agli anni precedenti, più rapida e compendiaria dimostrano come la trasformazione del linguaggio pittorico di Delitala evidente negli anni siciliani si sia invece avviata prima del suo arrivo nell'altra Isola
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 2000159979
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro​
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Sassari e Nuoro
  • DATA DI COMPILAZIONE 2011
  • ISCRIZIONI in basso a destra - M. Delitala - 949 - corsivo - a pennello -
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Delitala Mario (1887/ 1990)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1949 - 1949

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'