allegoria della Vittoria

monumento ai caduti a basamento, 2004 - 2004

Il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre è stato inaugurato nel 2004 e collocato nell'area antistante la vecchia sede dell’Ufficio Postale a margine di Piazza Portella ad opera di maestranze molisane. L’area è di forma poligonale pressoché rettangolare ed è stata sistemata appositamente per accogliere il monumento. Al centro dell’area vi è il piedistallo in pietra con la statua in bronzo di una donna con bambino ed altri simboli della guerra. Il piedistallo è ancorato al centro di una base costituita da due gradini in pietra a pianta quadrata di altezza rispettivamente di 25 e 30 cm e con lunghezza dei lati di 200 e 150 cm. E’ realizzato in marmo ed è a forma di parallelepipedo con un’altezza complessiva di 120 cm. Sul prospetto principale vi è l’iscrizione che Roccavivara dedica ai suoi caduti. La statua ha dimensioni di 70 cm di larghezza per 70 cm di profondità con un’altezza di 180 cm. Infine sul lato destro del piedistallo, adagiata sul terreno e rivolta verso il lato esterno, vi è la lapide in marmo contenente i nomi dei caduti di tutte le Guerre. La parte inferiore della lastra, in marmo, è inserita in un blocco di supporto e retta da due mensole sul retro. L’iscrizione incisa elenca rispettivamente i caduti della Prima Guerra Mondiale,della Seconda e dei caduti civili

  • OGGETTO monumento ai caduti a basamento
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    PIETRA
    Marmo
    FERRO
  • LOCALIZZAZIONE piazza
  • INDIRIZZO Piazza Portella, Roccavivara (CB)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L’area dove è inserito il Monumento è delimitata da un muro in pietra con sovrastante cordolo e paletti con recinzione di catena. Tutta la superficie è riempita con terra e manto erboso mentre in prossimità di ognuno dei quattro angoli vi è un alberello ed al centro il piedistallo su cui è collocato il gruppo scultoreo. La statua bronzea rappresentante una donna che non si arrende davanti alle privazioni ed ai lutti,ma cammina fiera verso un avvenire migliore, conducendo con sé il suo bambino che la guarda fiducioso e rappresenta la nuova generazione che dovrà salvare il mondo da tanta rovina. Ai piedi della donna vi è un elmetto, simbolo di tutti i soldati caduti nel combattimento per salvare la patria e portare la libertà a tutti i popoli. L’opera dell’artista Marcangeli Francesco da Carsoli vuole rappresentare l’allegoria della Vittoria. Ai piedi del gruppo scultoreo ha inserito anche un fucile calpestato e non alzato come un trofeo per dare un monito a tutti i popoli esortandoli senza armi e senza più guerre, ma con un dialogo costruttivo e leale per il bene di tutta l’umanità
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1400080087
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI fronte - ROCCAVIVARA/ IN MEMORIA DEI/ SUOI CADUTI - caratteri vari - a incisione -
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA verbale di deliberazione (1)
    verbale di deliberazione (2)
    verbale di deliberazione (3)
  • DOCUMENTAZIONE GRAFICA planimetria catastale (1)
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 2004 - 2004

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI