fontana - bottega molisana (seconda metà sec. XVIII)

fontana, post 1750 - ante 1799

Fontana dalla struttura rettangolare con trabeazione decorata con un cartiglio affiancato da due volute sul fronte della fontana e da una specchiatura di forma mistilinea incorniciata da due guglie sul retro. Il mascherone è costituito da un volto umano dai tratti veloci e schematici. La vasca ha forma bombata e linea semplice

  • OGGETTO fontana
  • MATERIA E TECNICA pietra/ scultura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Molisana
  • LOCALIZZAZIONE Sepino (CB)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La datazione della fontana alla seconda metà del XVIII secolo deriva dalla presenza in loco di una iscrizione relativa alla consacrazione nel 1775 di una cappella rurale presso il casino fontana conservata all'interno del convento della SS.Trinità, che presenta stretti richiami stilistici e formali (struttura, decorazione, mascherone) con quella in considerazione e che riporta nel cartiglio la data 178 (?). La tipologia, del resto, contraddistinta nella parte inferiore da linee nette e sobrie che si ammorbidiscono nella decorazione mistilinea della parte terminale, trova riscontri in altri esempi sul territorio come la fontana realizzata nel 1762 a Pescopennataro da Nicola di Lallo, nativo del luogo, scalpellino e progettista della chiesa di S.Martino in Pensilis
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1400072044
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza archeologica e per i beni ambientali architettonici artistici e storici del Molise
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sul retro - HAEC ? / ?/ QUAE...ET/ A FONTE.../A MULTES OPTATA A PAUCI (GUSTATA)/ OB NOMINUM INIQUITATEM/ TU ITAQUE VEL ? VEL ?/ D.C.V./ B.M.F.F - lettere capitali - a incisione - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1750 - ante 1799

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE