Bestiario

dipinto murale, ca 1517 - ca 1519

raffigurazioni suddivise in 16 riquadri da fasce con racemi vegetali e, nel contorno esterno, animali fantastici affontati. Al centro è lo stemma tra volute e granchi

  • OGGETTO dipinto murale
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Da Udine Detto Giovanni Ricamatore (1487/ 1561)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Palazzo Baldassini
  • INDIRIZZO via delle Coppelle 35, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il bestiario raffigurato nel riquadro crrisponde esattamente alla descrizione del Bellori della distrutta Uccelliera di Leone X e conferma l'attribuzione di tutta la decorazione della volta a Giovanni da Udine che, come riteneva G. Vasari, si sarebbe afermato a Roma "proprio esibendo certi suoi quaderni con disegni di animali e in particolare di uccelli" (R.U. Montini, R. Averini, 1957, p. 35). Di ottima fattura i raffinati elementi vegetali che collegano i riquadri con gloi animali. Le grottesche della sala furono rinvenute a seguito del restauro (avvenuto con la consulenza di D. Redig de Campos) e della rimozione della scialbatura, e attribuite a Giovanni da Udine da Redig de Campos (Osservatore Romano, 26.2.1956). L'attribuzione fu in seguito confermata dall'esame stilistico; il pittore era noto come specialista nel ritrarre gli aspetti del naturale, e in particolare nel dipingere uccelli. Successivamente l'opera fu analizzata da M. Cogotti, L. Gigli (Palazzo Baldassini, Roma 1995)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà persona giuridica privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200238516-5
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1981
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
  • STEMMI al centro del riquadro - familiare - Stemma - Baldassini - ved. fotografia
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Da Udine Detto Giovanni Ricamatore (1487/ 1561)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1517 - ca 1519

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'