monumento funebre - ambito romano (sec. XIX)

monumento funebre, ca 1821 - ca 1821

a forma di stele; base con iscrizione sormontata da lastra scolpita con rilievo raffigurante busto della defunta poggiante su colonna con festone di rose e genio alato con fiaccola rovesciata; coronamento a lunetta con corona di alloro e nastri

  • OGGETTO monumento funebre
  • MATERIA E TECNICA marmo/ incisione/ scultura
  • MISURE Altezza: 186
    Larghezza: 98
  • AMBITO CULTURALE Ambito Romano
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Chiesa di Gesù e Maria
  • INDIRIZZO via del Corso, 45, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE la parte abrasa dell'iscrizione si ricava dal Forcella (1877). Il monumento si configura come una derivazione, specie nella figura del genio alato, dal rilievo della tomba Stuart di Antonio Canova nella basilica di San Pietro. La discontinuità della resa formale fà pensa però più ad un imitatore che ad un seguace diretto di Canova
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200211000-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1986
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sulla base - IRENI DVLCISSIMAE CONIVGI/ OMNIVMQVE VIRTUTEM LAUDE CUMULATAE/ HEV. CITO PRAEREPTAE/ PHILIPPUS SAVETTI MOERORE AFFECTUS/ M.P. ANNO S. H. MDCCCXXI/ UNA FIDES FUIT NOBIS SIT NOBIS UNA SALUS - lettere capitali - a solchi - latino

BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1821 - ca 1821

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE