Tritoni che suonano

decorazione plastica, 1545 - 1547

in una cartella rettangolare, con bordi a cartoccio, si inserisce l'ovale in stucco bianco su fondo oro dove vi è rappresentato un tritone che suona la buccina e creature marine

  • OGGETTO decorazione plastica
  • MATERIA E TECNICA stucco/ doratura
  • ATTRIBUZIONI Pietro Bonaccorsi Detto Perin Del Vaga (cerchia)
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Pellegrini Pellegrino detto Pellegrino Tibaldi
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Castel Sant'Angelo
  • INDIRIZZO Lungotevere Castello 50, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Per gli stucchi della volta, sebbene siano stati eseguiti da più mani, un nome che ricorre erroneamente è quello di Raffaello da Montelupo, ma l'artista è escluso dall'analisi dei documenti contabili perchè l'ultimo pagamento allo scultore risale al 5 Marzo 1545, l'ipotesi più attendibile secondo il Gaudioso (1980, p. 111), è una partecipazione di Guglielmo della Porta che aveva già lavorato con Perino a Genova e nella cappella Massimi a Trinità dei Monti e la cui presenza a castello , nel 1546, è documentata per alcuni restauri di sculture antiche, inoltre ipotizza anche la partecipazione di Giacomone da Faenza, sia per gli ovali in stucco e alcuni medaglioni con tritoni e naiadi, ma anche per il basamento. E la prova più evidente che Giacomone abbia partecipato all'esecuzione della decorazione farnesiana viene dalle rispondenze stilistiche e compositive dei disegni degli Uffizi (copia di un progetto di Perino), attribuiti all'artista (n. 488 cfr. anche il n. 1681 Orn). Copie degli ovali si trovano a Torino (n. 15805), Biblioteca Reale, a Firenze agli Uffizi (n. 1596 E), a Parigi in una collezione privata, a Vienna (n. 433); il grande numero delle copie, che ci sono pervenute testimoniano la diffusione e la prevalenza della decorazione in stucco e ad affresco su quelle prevalentemente pittoriche. Per la partecipazione del Tibaldi, fatta da B. Davidson (1966, XLVII), il Gaudioso l'accetta solo per le creature marine della collezione Julius S. Held di Old Bennington Vermont e ritiene che la sua partecipazione, limitata inizialmente all'esecuzione di parti decorative marginali, si sia rapidamente estesa fino a comprendere l'esecuzione di sezioni più vaste e anche il progetto di singole scene, rispettando sempre la traccia data da Perino. I tre fogli attribuiti da Davidson al Tibaldi sono: "Due geni reggi-cornice", Chatsworth, n. 21, "Combattimento di creature marine", Digione n. D 43, "Creature marine", Old Bennington, Vermont, Collezione Julius S. Held. Anche la partecipazione di Domenico Zaga non viene esclusa per la decorazione di alcuni stucchi della volta specialmente per il terzo ovale del lato ovest (1200186363)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200186300-38
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1979
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2011

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Pietro Bonaccorsi Detto Perin Del Vaga (cerchia)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1545 - 1547

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'