rosone di Ignoto (bottega) - ambito Italia centrale (inizio XIII)

rosone,

Il rosone si compone di un duplice ordine di colonnine, incorniciato da un riquadro dove campeggiano i simboli dei quattro evangelisti

  • OGGETTO rosone
  • MATERIA E TECNICA PIETRA
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italia Centrale
  • ATTRIBUZIONI Ignoto (bottega): SCALPELLINO
  • LOCALIZZAZIONE Preci (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La realizzazione del rosone si deve all'abate Teodino II che proseguì l'operato del predecessore, Teodino I, il quale intoro al 1190 avviò la ristrutturazione dell'edificio risalente al V secolo, sotto la direzione di 'Magister Petrus', ricordato nell'iscrizione presente nel portale principale. Il rosone appartiene a una tipologia ampiamente diffusa in Umbria in età romanica: si possono rintracciare affinità tipologiche con il rosone di San Benedetto di Gualdo Tadino, con quello di San Felice di Sant'Anatolia di Narco e di San Pietro ad Assisi
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA dato non disponibile
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000216392
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 2017
  • ISCRIZIONI rosone - CRISPTI NASCENTIS/ COMPLETIS MILLEDUECENTIS/ ANNISI TRIGESIMO/ SEXTO QUI DIRUTA PRIMO/ HUIUS PORTALIS/ RESPLENDET FABRICA TALIS/ QUAM FECIT CONDI/ THEODINI CURA SECUNDI - a incisione -
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Ignoto (bottega)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE