croce processionale - bottega umbra (fine/inizio secc. XVIII/ XIX)

croce processionale, 1790 - 1810

Croce dipinta in nero e listata lungo i margini da una gola dorata; terminazioni con rosette intagliate e dorate; cartiglio; raggiera a fasci di raggi in legno dorato. Cristo ligneo policromato con capo reclinato sulla spalla destra e piedi congiunti e trafitti da un unico chiodo; il perizoma dorato ricade sul fianco sinistro e sul davanti

  • OGGETTO croce processionale
  • MATERIA E TECNICA legno/ intaglio/ doratura/ pittura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Umbra
  • LOCALIZZAZIONE Acquasparta (TR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Non è stato possibile reperire notizie storico-critiche riguardanti l'opera. Il parroco e priore del Convento dei Cappuccini annesso alla chiesa, don Aldo Ambrogi, riferisce di aver trasportato il crocifisso nella basilica di S. Cecilia dall'Oratorio del Crocifisso o della Madonna del Giglio, attualmente non più adibito a funzioni di culto. Inoltre informa che il crocifisso veniva usato come croce processionale durante la festività del Corpus Domini. L'opera appare di buona qualità e di delicata esecuzione ed è possibile farla rientrare nella produzione di oggetti di arte sacra della fine del Settecento e dei primi anni dell'Ottocento
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000153001
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio e per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 1980
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1790 - 1810

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE