calice, elemento d'insieme di Brunelli, Michele, Brunelli, Giuseppe, III (fine sec. XVIII, sec. XIX)

calice, 1838 - 1854

Calice a fusto figurato, alla romana. La coppa in ottone argentato è decorata da una fascia in lamina di rame sbalzato e cesellato con un motivo a tralci di vite. Il fusto è costituito da una figura maschile abbigliata alla romana con tunica e sandali. Il piede è decorato a sbalzo da una corona d'alloro e da un'altra a foglie d'acanto

  • OGGETTO calice
  • MATERIA E TECNICA argento/ fusione/ cesellatura/ doratura
    argento/ sbalzo/ fusione/ cesellatura/ incisione/ doratura
    oro/ fusione/ cesellatura
  • MISURE Diametro: 11,5 cm
    Altezza: 27,3 cm
    Peso: 604 g
  • ATTRIBUZIONI Brunelli, Michele (1744/ 1814)
    Brunelli, Giuseppe, Iii (1800, Attivo 1838-1854)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Nazionale dell'Umbria
  • INDIRIZZO Corso Pietro Vannucci, 19, Perugia (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'inventario del 1918 fornisce la notizia sulla provenienza dell'oggetto: deposito della nobile confraternita di Sant'Agostino, confermata da corrispondenza con l'ente che ha lasciato in deposito in Pinacoteca, dal 1918 Galleria, diversi oggetti. Tale confraternita nel 1904 fu riunita insieme a quelle di San Francesco e di San Domenico in un solo ente, il Sodalizio Braccio Fortebraccio, cui oggi spetta la proprietà dell'oggetto. Si tratta di prodotto di alto artigianato e si caratterizza per un gusto neoclassico; da documentazione in possesso del Sodalizio, risulterebbe essere opera di Michele Brunelli, 1792. Il repertorio Bulgari (1958, Roma, Umbra-Lazio, p. 225) riporta l'esistenza di una ricevuta rilasciata in data 28 aprile aprile 1792 alla "fraternita di S. Agostino per un calice non con patena nello stile moderno", di 2 libbre e 9 once, "Argento scudi 34,65, oro e manifattura scudi 36." Rimane da capire il senso del "non con patena" che farebbe presumere che la patena oggi collegata al calice sia di altra provenienza. Entrambi gli oggetti sono ora conservati all'interno della stessa custodia in legno. Il punzone leggibile sulla coppa si riferisce a un altro Brunelli, Giuseppe III, nato a Perugia nel 1800, notizie dal 1848 al 1854. Il dato non sarebbe in contrasto con la notizia documentaria, poiché la coppa è una delle componenti del vaso liturgico soggetta ad usura e quindi passibile di sostituzione
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà persona giuridica senza scopo di lucro
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000016612
  • NUMERO D'INVENTARIO 576
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Galleria Nazionale dell'Umbria
  • ENTE SCHEDATORE Galleria Nazionale dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 1989
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
    2023
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Brunelli, Michele (1744/ 1814)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1838 - 1854

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'