Neapolitaner jünger. ritratto di fanciullo napoletano

dipinto, ca 1918 - ca 1937
Scherf Louis (30/05/1870-20/03/1955)
30/05/1870-20/03/1955

Lastra

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA porcellana dura/ pittura
    porcellana dura/ doratura
    porcellana dura/ invetriatura
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Tedesca
  • ATTRIBUZIONI Scherf Louis (30/05/1870-20/03/1955): pittore
    C. N. Hutschenreuther (attiva Dal 1814 Al 2000 Circa): esecutore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Guardaroba di Palazzo Pitti/ Lascito Laguzzi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO Piazza Pitti 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L’esemplare appartiene a un gruppo di sette miniature (inv. OdA Pitti, nn. 2072-2078) su lastra in porcellana riproducenti dipinti di maestri dei secoli precedenti, che nel 1946 il sacerdote Giacomo Laguzzi aggiunse alla sua collezione di manufatti in porcellana da lui stesso donata il 17 agosto 1943 all'allora R. Soprintendenza alle Gallerie per le provincie di Firenze Arezzo e Pistoia (vedi Verbale con l'elenco delle opere consegnate e allegato Laguzzi 5). Tale collezione fu depositata a Palazzo Pitti presso il Museo degli Argenti (ora Tesoro dei Granduchi), dove fu esposta dopo gli eventi bellici e successivamente trasferita nella guardaroba della Galleria d'Arte Moderna. Essa è costituita da centotré miniature su lastre in porcellana aventi in prevalenza come archetipi dipinti dei secoli precedenti, da venticinque piatti (dodici appartenenti a una serie con raffigurate scene ispirate alle opere di Richard Wagner e i rimanenti decorati con raffigurazioni di gusto naturalistico o tratte da dipinti di maestri dei secoli precedenti) e ancora da sessanta esemplari tra statuette, scatole, vasi e gruppi scultorei. Questo gruppo di miniature a tergo presenta impresso nella pasta il marchio della Porzellanfabrik Galluba & Hofmann a Ilmenau in Turingia contraddistinto da uno scudo sormontato da corona, ad eccezione della lastra raffigurante un Angelo musicante, derivato dalla decorazione della Pala dei Linaioli di Beato Angelico (inv. OdA Pitti 2073), contrassegnata da uno scettro in blu riconducibile al marchio della Königliche Porzellan-Manufaktur (KPM) in Berlino. Sempre a tergo delle lastre vi è una didascalia eseguita a pennello, che specifica il titolo e l’autore dell’archetipo, oltre a indicare Louis Scherf come copista precisandone il luogo di origine, Lichte in Turingia. Ciò porta a ipotizzare che queste miniature siano state da lui eseguite come hausmaler, resta però da chiarire se le abbia realizzate autonomamente dalle manifatture il cui marchio, almeno nel caso della Porzellanfabrik Galluba & Hofmann a Ilmenau in Turingia, potrebbe essere riconducibile alla realizzazione della lastra, in quanto impresso nella porcellana. In effetti, è noto che al ritorno dalla Prima Guerra Mondiale avviò insieme al fratello Albert un’attività di pittori su porcellana indipendenti. Inizialmente entrambi lavorarono su commissione di Gebrüder Heubach, che fornì loro anche i colori e i manufatti in porcellana da decorare e nella retribuzione arrivarono a superare lungamente quella di un decoratore stipendiato all’interno di una manifattura. Louis si affermò per la sua abilità di raffinato copista in miniatura su porcellana, ma anche di pittore ritrattista come confermato da alcune sue opere presenti nella collezione donata dal Laguzzi (vedi la sua biografia in Sandy Alami, “Von wahrhaft künstlerischer Ausführung. Porzellanplattenmalerei aus Thüringen seit dem 19. Jahrhundert”, Münster-New York 2014, pp. 219-220). La nostra miniatura è riprodotta su un monile ovale visibile sul ritratto probabilmente in abito da lutto (inv. OdA Pitti 1984) che Luois Scherf eseguì della moglie su lastra in porcellana, entrato a far parte insieme al suo autoritratto (inv. OdA Pitti 1983) della donazione Laguzzi
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0901143124
  • NUMERO D'INVENTARIO OdA Pitti 2077
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Le Gallerie degli Uffizi
  • DATA DI COMPILAZIONE 2021
  • ISCRIZIONI a tergo - "Neapolitaner jünger /nach G. Richter / copiert von L. Scherf, Lichte, i. Thüringen" - Louis Scherf - corsivo - a impressione - Tedesco
  • STEMMI a tergo - di fabbrica - Marchio - Scudo sormontato da corona, impresso nella pasta
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA dichiarazione autografa (1)
    dichiarazione autografa (2)
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Scherf Louis (30/05/1870-20/03/1955)

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - C. N. Hutschenreuther (attiva Dal 1814 Al 2000 Circa)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1918 - ca 1937

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE