pistola di Joseph Hauer - produzione tedesca (inizio XVIII sec)

pistola, ca 1700 - ca 1700
Joseph Hauer (notizie Dal 1700 Al 1750)
notizie dal 1700 al 1750

Arma da fuoco portatile. Canna lazzarina sovrapposta a due ordini tonda e quadra, filettata alle giunture. Tacca di mira in ottone dorato

  • OGGETTO pistola
  • MATERIA E TECNICA LEGNO DI NOCE
    Ottone
    FERRO
    ACCIAIO
    CORNO
  • AMBITO CULTURALE Produzione Tedesca
  • ATTRIBUZIONI Joseph Hauer (notizie Dal 1700 Al 1750)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Musei del Bargello - Museo Nazionale del Bargello
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo del Bargello
  • INDIRIZZO via del Proconsolo. 4, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Questa coppia di pistole funzionava con un solo cane: a ogni canna è fissato il suo scodellino e la sua martellina. Queste, messe in posizione di sparo ruotando manualmente le canne dopo averle sbloccate dall'apposito fermo collocato davanti al ponticello, consentono di sparare con ogni pistola due colpi consecutivamente. Nel Settecento questa tipologia di arma, mutuata dalle carabine tedesche Jäger, era detta “sotto-sopra”. Prodotte almeno dal 1660, alcuni modelli vennero prodotti dalle botteghe degli archibugiari ancora nel 1830. Sebbene ci sia stata una produzione inglese (tra cui si ricordano gli esemplari del londinese Harman Barne), italiana (con le coppie prodotte a Firenze da Giovanni Sofiantini) e, in minor misura, francese (celebri quelle di Jean Paul Cleft di Grenoble), l'invenzione e la maggior parte degli esemplari provengono dalle regioni austriache e della Germania meridionale. Joseph Hauer fu archibugiaro attivo a Bamberg tra il 1700 e il 1750, noto soprattutto per le sue pistole a doppia canna rotante. Della stessa famiglia si ricordano gli archibugiari Anderle (1671), Andreas (1750-1760) e Stephen (1780), tutti con bottega a Würzburg. É possibile che le due pistole provengano dalla collezione dei vescovi di Würzburg, in seguito incamerate da Ferdinando III. Trascrizione dall’Inventario 1878: «Pistola a due canne brunita violetta con mira di ottone. Batteria del medesimo autore con un solo acciarino di due pezzi da girare col calcio mediante uno scatto. Incassatura di noce montata in ottone. Lung. della canna m 0,30, lung. totale m 0,47». La scheda menziona anche il numero 246 di un inventario precedente a quello del 1878, di cui non si ha riscontro
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0901142948
  • NUMERO D'INVENTARIO AM 53
  • DATA DI COMPILAZIONE 2019
  • ISCRIZIONI sulla canna - Joseph Hauer in Bamberg - capitale - a bulino - Tedesco
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Joseph Hauer (notizie Dal 1700 Al 1750)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1700 - ca 1700

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE