soggetto assente

lapide commemorativa ai caduti, ca 1920 - ca 1929

lapide rettangolare con cornice in pietra serena sagomata

  • OGGETTO lapide commemorativa ai caduti
  • MATERIA E TECNICA marmo bianco/ incisione
    pietra serena
  • AMBITO CULTURALE Bottega Toscana
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Comunale
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE la lapide riporta il Bollettino della Vittoria del comandante Diaz
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA detenzione Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900695971
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI al centro - AD MEMORIAM/ BOLLETTINO DI GUERRA N. 1278 4 NOVEMBRE 1918/ LA GUERRA CONTRO L'AUSTRIA-UNGHERIA CHE, SOTTO L'ALTA GUIDA/ DI S.M. IL RE - DUCE SUPREMO - L'ESERCITO ITALIANO, INFERIORE PER/ NUMERO E PER MEZZI, INIZIO' IL 24 MAGGIO 1915 E CON FEDE INCROLLABILE E/ TENACE VALORE CONDUSSE ININTERROTTA ED ASPRISSIMA/ PER 41 MESI, E' VINTA. LA GIGANTESCA BATTAGLIA, INGAGGIATA IL 24 DELLO SCORSO OTTO/ BRE ED ALLA QUALE PRENDEVANO PARTE 51 DIVISIONI ITALIANE, 3 BRI/TANNICHE, 2 FRANCESI, 1 CZECOSLOVACCA ED 1 REGGIMENTO AMERI/ CANO, CONTRO 73 DIVISIONI AUSTRO-UNGARICHE, E' FINITA. LA FULMINEA ARDITISSIMA AVANZATA DEL 290 CORPO D'ARMATA SU/ TRENTO, SBARRANDO LE VIE DELLA RITIRATA ALLE ARMATE NEMICHE/ DEL TRENTINO, TRAVOLTE AD OCCIDENTE DALLE TRUPPE DELLA 7A ARMATA E AD ORIENTE DA QUELLE DELLA 1A, 6A, 4A, HA DETERMINA/TO IERI LO SFACELO TOTALE DELLA FRONTE AVVERSARIA. DAL BRENTA AL TORRE L'IRRESISTIBILE SLANCIO DELLA 12A, DEL/L'8A, DELLA 10° ARMATA E DELLE DIVISIONI DI CAVALLERIA RICACCIA SEMPRE PIU' INDIETRO IL NEMICO FUGGENTE, NELLA PIANURA, S.A.R. IL DUCA D'AOSTA AVANZA RAPIDAMENTE AL/LA TESTA DELLA SUA INVITTA 3A ARMATA, ANELANTE DI RITORNARE/ SULLE POSIZIONI DA ESSA GIA' VITTORIOSAMENTE CONQUISTATE, CHE MAI AVEVA PERDUTE./ L'ESERCITO AUSTRO-UNGARICO E' ANNIENTATO: ESSO HA SUBITO PER/DITE GRAVISSIME NELL'ACCANITA RESISTENZA DEI PRIMI GIORNI DI/ LOTTA E NELL'INSEGUIMENTO HA PERDUTO QUANTITA' INGENTISSI7 ME DI MATERIALE DI OGNI SORTA E PRESSOCHE' PER INTERO I SUOI/ MAGAZZINI E I DEPOSITI. HA LASCIATO FINORA NELLE NOSTRE MANI/ CIRCA TRECENTOMILA PRIGIONIERI CON INTERI STATI MAGGIORI E NON/ MENO DI CINQUEMILA CANNONI./ I RESTI DI QUELLO CHE FU UNO DEI PIU' POTENTI ESERCITI DEL MON/ DO RISALGONO IN DISORDINE E SENZA SPERANZA LE VALLI CHE AVE/ VANO DISCESO CON ORGOGLIOSA SICUREZZA./ DIAZ - capitale - a incisione - italiano
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1920 - ca 1929

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE