Assunzione della Madonna con gli apostoli, gli angeli, San Francesco, San Girolamo, San Lodovico, santa Chiara, santa Caterina d'Alessandria, SantaMaria Maddalena e San Giovannino. assunzione della Madonna

dipinto, ca 1500 - ca 1510

Dipinto

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 315
    Larghezza: 217
  • AMBITO CULTURALE Ambito Tosco-umbro Ambito Italiano Ambito Aretino
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Civico di Sansepolcro
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo della Residenza
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE in seguito ad una errata interpretazione di un documento del 1454 la tavola fu ritenuta opera di Piero della Francesca, in realtà andò solamente a sostituire il polittico degli Agostiniani di Piero quando i monaci di quell'ordine nel 1555 trasferirono la loro sede dalla chiesa di Sant'Agostino (poi Santa Chiara) alla pieve di Santa Maria e portarono con sè la preziosa opera. Il dipinto è stato attribuito al Perugino (Lanzi, Venturi) a Francesco di Città di Catello e a Gerino da Pistoia (Crowe e Cavalcaselle). Secondo il Salmi l'opera fu eseguita da quest'ultimo artista su uno schema compositivo o un disegno anteriore di diversi anni riferibile allo stesso Piero o alla sua cerchia immediata. La Maetzke, rifiutando decisamente l'attribuzione a Gerino, collega la tavola alla scuola umbro-toscana
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900430228
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo
  • ENTE SCHEDATORE CC18 (L.160/88)
  • DATA DI COMPILAZIONE 1995
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI al centro, sul cartiglio portato da san Giovannino - ECCE AGNUS - lettere capitali - a pennello - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1500 - ca 1510

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE