Mammina infermiera. scena familiare

dipinto, 1800 - 1899
Nicolò Cannicci
1846/ 1906

Figure: figura femminile

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 27
    Larghezza: 21
  • ATTRIBUZIONI Nicolò Cannicci
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Statale d'Arte Medievale e Moderna
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Bruni-Ciocchi
  • INDIRIZZO Via S. Lorentino, 8, Arezzo (AR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Nel catalogo della Pinacoteca del 1921 il Salmi cita il dipinto di Cannicci come un recente acquisto di Mario Galli successivamente donato al Museo. La tela è di piccole dimensioni e secondo il Salmi è "condotta con franchezza di tecnica, ricca di dolce ed intima poesia materna". Il dipinto rivela lo stretto rapporto che Niccolò Cannicci con l'ambiente macchiaiolo a Firenze, in particolare con Diego Martelli. Il tipo di pennellata piuttosto rapida data a colpi brevi, fa pensare che il dipinto sia databile intorno agli anni Novanta, ovvero in un momento successivo al suo ricovero nell'ospedale psichiatrico di Siena, avvenuto nel 1891. Le opere eseguite dopo il 1893, anno in cui il Cannicci lasciò l'ospedale, sono caratterizzate da uno stile più evoluto. Tra queste le "Anitre" di Palazzo Pitti e le "Gramignaie al fiume" (Firenze, Cassa di Risparmio)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900260692
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici di Arezzo
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici di Arezzo
  • DATA DI COMPILAZIONE 1992
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Nicolò Cannicci

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1800 - 1899

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'