Tacchini

dipinto, 1895 - 1895
Nicolò Cannicci
1846/ 1906

Dipinto

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 74
    Larghezza: 35
  • ATTRIBUZIONI Nicolò Cannicci
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo della Prefettura
  • INDIRIZZO Piazza Dante, 1, Arezzo (AR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto è opera di Niccolò Cannicci, pittore paesista e allievo del Pollastrini, che a Firenze ebbe contatti con l'ambiente macchiaiolo, soprattutto con Diego Martelli. La data 1895 del dipinto in esame indica che esso è successivo al ricovero del Cannicci nell'ospedale psichiatrico di Siena dove l'artista entrò nel 1891 e da dove uscì nel 1893. In quell'anno egli espose alla Società delle Belle Arti di Siena di Firenze le "Spigolatrici" ottenendo un premio. Il dipinto aretino, che peraltro è da mettere in relazione con tele di analodo soggetto come "Fanciulle e tacchini", fa parte della produzione successiva al 1893, che è caratterizzata da uno stile più evoluto, da pennellate brevi, nonchè da una grande ricchezza di colori, grazie alla stretta influenza del Signorini e del Gioli
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900260439
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici di Arezzo
  • DATA DI COMPILAZIONE 1992
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Nicolò Cannicci

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1895 - 1895

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'