Giove e Antiope

dipinto, ca 1570 - ca 1575

Personaggi: Antiope; Giove (satiro); Cupido. Paesaggi: cielo; colline; roce. Oggetti: panneggi; statua di satiro musicante; gioielli; faretra; frecce

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 154
    Larghezza: 117
  • ATTRIBUZIONI Caliari Paolo Detto Paolo Veronese (scuola)
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Caliari, Paolo Detto Il Veronese
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo degli Uffizi
  • INDIRIZZO Piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Nel soggetto raffigurato é da riconoscersi la storia di Giove che sotto le sembianze di un satiro insidia la ninfa Antiope mentre Amore dorme. Il Van Hadeln identifica l'opera con quella di analogo soggetto di misure «poco men del naturale» osservata nel 1571 dall'ambasciatore di Massimiliano II nello studio del Veronese e nel 1648, dal Ridolfi, in casa di Giuseppe Caliari, nipote del pittore. L'autografia del Veronese avanzata dal Van Hadeln é stata messa in dubbio dalla Becherucci e dal Pignatti che la considerano opera di scuola. Quest'ultimo a sostegno della sua ipotesi pubblica come l'originale proveniente da casa Caliari un altro dipinto di analogo soggetto e di dimensioni simili in collezione Koetser di Zurigo. La proposta dello studioso sembra convincente poiché il dipinto presenta una certa rigidezza di forme in particolare nella Venere. La figura del satiro musicante sul fondo, sembra al Pignatti un'aggiunta successiva poiché in un discorso cinquecentesco compare un fondo di paesaggio
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900193960
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE L. 41/1986
  • DATA DI COMPILAZIONE 1988
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1998
    1999
    2006
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Caliari Paolo Detto Paolo Veronese (scuola)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1570 - ca 1575

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'