Madonna con Bambino Santi e donatore

dipinto, 1494 - 1494

Cornice intagliata, dorata e dipinta all'antica; alle estremità della tavola centrale sono due fasce di legno tondeggianti e in rilievo figurate con foglie lanceolate

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a tempera
  • MISURE Altezza: 280
    Larghezza: 243
  • ATTRIBUZIONI Pier Francesco Di Bartolomeo Fiorentino
  • LOCALIZZAZIONE Chiesa di S. Agostino
  • INDIRIZZO Piazza di S. Agostino, San Gimignano (SI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto firmato e datato, proviene dal convento di S. Maria Maddalena in S. gimignano; fu qui trasferito probabilmente in seguito alla soppressione napoleonica di questo ultimo (1810); in origine doveva essere destinato a questo convento, sia perchè non vi è rappresentata la Santa titiolare, sia perchè il donatore, raffigurato in atto di adorazione nella tavola centrale, fu il frate domenicano Lorenzo Bartoli; deve essere giuno al convento della Maddalena dopo che quello di S. Domenico fu soppresso dalle invasioni dal Granduca di Lorena (20 giugno del 1787); nella chiesa di S. Agostini fu collocato nell'altare della Cappella il cui patronato era dei Tinacci; ricordato ininterrottamente dalla letteratura locale dalla metà Ottocento in avanti, fu esposto nel 1963 alla mostra a certaldo; opera importanta nel percorso di Pier francesco Fiorentino, mostra come il pittore abbia saputo rinnivare la propria cultura di formazione (legata sopratutto a Benozzo Gozzoli, presso il quale fece forso l'apprendistato proprio mentre si lavorava agli affresche del coro di questa chiesa) sulla tradizione cromatico-luministica inaugurata a Firenze da Domenico Veneziano, mediante l'avvicinamento alla cromia limpida di Alessio Baldovinetti (si vedano le affinità con la tavola raffigurante la "Madonna con Bambino e Santi" di qeust'ultimo oggi la Galleria di Firenze)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900183753
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Siena e Grosseto
  • DATA DI COMPILAZIONE 1984
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI in alto sulla cornice - AVE MARIA GRATIA PLENA DOMINUS TECU - aureola - lettere capitali - a pennello - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1494 - 1494

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'