tavolo, ca 1829 - ca 1829
Giovanni Battista Giorgi
notizie prima metà sec. XIX

Piede di legno intagliato e dorato con base triangolare incurvata sopra la quale posano tre animali a corpo di cane e testa di aquila che sorreggono con le ali insieme ad una colonna centrale intagliata a foglie d'acanto simili a quelle che ornano le fasce della base. Piano tondo di porfido nel centro del quale si trova un lavoro di commesso di pietre dure rappresentante un'anfora, un ramo di olivo e una tromba. Tutto intorno guarnito di una fascia incrostata di agata e lapislazzuli, è circondato da cornice in bronzo dorato

  • OGGETTO tavolo
  • MATERIA E TECNICA legno/ intaglio/ doratura
    lapislazzulo
    PIETRA DURA
    porfido/ intarsio
    AGATA
  • MISURE Diametro: 131 cm
    Altezza: 86 cm
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Fiorentina
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Battista Giorgi: disegnatore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Palatina e Appartamenti Reali
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO P.za Pitti, 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Tavolo 'dejeuner' neoclassico eseguito verso il 1829, con piano eseguito dall'Opificio delle pietre dure, su disegno di Giovan Battista Giorgi. Grandi tavoli di questo tipo sono caratteristici del periodo neoclassico, esemplari notevoli sono la tavola detta "des Maréchaud" di Thomire (Collezioni Reali Inglesi) e la grande tavola di Duprè a Palazzo Pitti. Un dejéuner simile fu regalato da Leopoldo II a Francesco I delle Due Sicilie (cfr. Zobi, op. cit. p. 245)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900135162
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 1974
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2000
    2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Battista Giorgi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1829 - ca 1829

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE