altare maggiore - bottega toscana (sec. XVII)

altare maggiore,

L'altare, inserito in una nicchia decorata da stucchi bianchi,, è ornato da una cornice con tralci di fiori dorati. Il gradino è decorato da elementi a finto marmo

  • OGGETTO altare maggiore
  • MATERIA E TECNICA stucco/ modellatura/ pittura/ doratura
    pietra serena
  • AMBITO CULTURALE Bottega Toscana
  • LOCALIZZAZIONE Massa e Cozzile (PT)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Come indicano le due lapidi, apposte sulle pareti laterali dell'altare, la decorazione a stucchi ornanti la parete e lo stesso altare vennero fatti eseguire da Nicolò Giani a partire dal 1698. Questa famiglia si era già mostrata munifica donando nel 1599, ad esempio, alla chiesa di S. Iacopo di Cozzile, il primo altare a sinistra dedicato a Sant'Antonio Abate. L'edificio venne consacrato, anni dopo, il 4 marzo 1717 da Pietro Puccini, Vescovo di Cortona, ma nativo del luogo. Lo stesso stile degli ornati ricchi ed ariosi, dove prevalgono stucchi bianchi e dorati a tralci di fiori e nastri nonchè la felice realizzazione del drappo sostenuto da putti volanti nell'arcone, confermano le date delle lapidi
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900004674
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici delle province di Firenze, Pistoia e Prato
  • ISCRIZIONI sul cartiglio in alto - OMNIBUS OMNIA - lettere capitali - a pennello - latino
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE