allegoria della Vittoria come donna vestita all'antica

monumento ai caduti ad ara, 1941/05 - 1941/05
Giuseppe Vaccaro
1896/ 1970
Giovanni Prini
1877/ 1958

Il monumento di San Giovanni in Persiceto sorge al centro della piazza, in una aiuola verde. E' costituito da un basamento quadrangolare sul quale poggia un pilastro; al centro di ciascun lato del pilastro emergono quattro semicolonne ornate, nella parte alta, da altrettanti bassorilievi. Questi ultimi rappresentano la figura della Vittoria alata con il seno scoperto e il ramo di palma nella mano e diverse figure di fanti: il soldato che stringe il figlio e la moglie; quello che aiuta il compagno ferito; una coppia di combattenti con la baionetta in mano. Il pilastro così composto è sormontato da una sorta di ara culminante, oggi, in una lampada votiva in metallo, forse bronzo

  • OGGETTO monumento ai caduti ad ara
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    PIETRA GRIGIA
    marmo rosa di Verona
  • ATTRIBUZIONI Giuseppe Vaccaro: progettista
    Giovanni Prini: scultore
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Giuseppe Garibaldi
  • INDIRIZZO Piazza Garibaldi, San Giovanni in Persiceto (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento ai Caduti di San Giovanni in Persiceto, collocato in piazza Garibaldi, fu inaugurato il 24 giugno del 1927. Si presenta oggi parzialmente diverso dalla realizzazione originale: originariamente sopra la stele in cemento, opera del famoso architetto bolognese Giuseppe Vaccaro, era posta una scultura di Giovanni Prini raffigurante una donna che tiene in grembo il figlio-soldato morto, in una composizione che ricordava la Pietà di Palestrina di Michelangelo. La grande scultura, probabilmente in bronzo, venne rimossa nel maggio del 1941 nella campagna di raccolta di materiali per la guerra e fu sostituita da una lampada votiva. I bassorilievi della stele di Vaccaro sono scolpiti in tipico stile fascista nella realizzazione e nei temi. (Bibliografia e sitografia: C. Cresti, "Architetture e statue per gli eroi. L’Italia dei monumenti ai caduti", Angelo Pontecorboli Editore, Firenze, 2006, p. 142. C. D’Adamo, "Tutti zitti, una rimozione collettiva", Gherli Editore, 2009; http://www.emiliaromagna.beniculturali.it/index.php?it/108/ricerca-itinerari/46/521)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800577362
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Bologna Ferrara Forli'-Cesena Ravenna e Rimini
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Bologna Ferrara Forli'-Cesena Ravenna e Rimini
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI sulla base - PERSICETO AI SUOI FIGLI/ CADUTI PER LA PATRIA - numeri romani - a solchi - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giuseppe Vaccaro

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Prini

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'