monumento funebre - a edicola - ambito parmense (sec. XIX)

monumento funebre a edicola, ca 1890 - ca 1890

La campata destinata alla tomba Serra-Bulloni si struttura come una parete architettonicamente attrezzata nella quale la scultura si modula lungo le superfici. Al centro della parete è collocata una edicola sacra delimitata lateralmente da due colonne che sorreggono una trabeazione classica al centro della quale è ben visibile un medaglione con il ritratto di un giovane a bassorilievo. Al centro, di fronte ad una porta leggermente socchiusa , è un angelo raffigurato nell'atto di versare fiori. In basso sul piedistallo del basamento dell'edicola è invece collocato un bassorilievo raffigurante una figura femminile che invita al silenzio e alla preghiera un angelo. Sui fianchi dell'edicola architettonica, sopra delle mensole ornate in basso da tralci vegetali, sono collocati i busti di Lorenzo Serra (sulla destra) e di Domenico Serra (sulla sinistra)

  • OGGETTO monumento funebre a edicola
  • MATERIA E TECNICA Marmo
  • MISURE Altezza: 300
    Larghezza: 250
  • AMBITO CULTURALE Ambito Parmense
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Cimitero della Villetta
  • INDIRIZZO Viale della Villetta, 29/B, Parma (PR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Questo monumento si inserisce all'interno della produzione delle numerose ditte artigiane di scultori attive nella realizzazione di lapidi e partiture architettoniche nel cimitero di Parma. Si tratta di un'opera abbastanza generica che si muove all'interno dell'accademismo tipico della fine dell''800. La figura femminile allegorica è forse quella maggiormente ancorata alla tradizione, mentre i busti dei defunti si collocano all'interno di una linea che privilegia le istanze veriste e realiste. Si noti, infine, come il motivo della porta socchiusa, alludente all'oltretomba, sia trattato come un ulteriore espediente formale ormai proprio del repertorio iconografico. E' interessante però osservare come sia ben presente la volontà di comporre tutta la campata/cappella con i medesimi criteri ispiratori delle pareti; le varie superfici sono trattate come degli spazi utilizzabili per connotare lo spazio della cappella/sepolcro. Una intenzione resa ancor più evidente dalla figura scultorea di Giuseppe Serra (cfr.) utilizzata come quinta di chiusura rispetto alla campata aperta
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800381180
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2002
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1890 - ca 1890

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE