scena di offerta (?)

gemma, (?) 99 a.C - (?) 99

Corniola arancione. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 8c. Sopra una colonna, attorno alla quale sembra salire una pianta, sta un simulacro; davanti è un altare con ghirlande; a s. una figurina nuda (assistente) che tiene un ramo; a d. una figura nuda che solleva la gamba d. e tende le braccia verso il simulacro. Linea di base

  • OGGETTO gemma
  • MATERIA E TECNICA CORNIOLA
  • MISURE Lunghezza: 12 mm
    Spessore: 2 mm
    Larghezza: 9 mm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Romano
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Estense
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo dei Musei
  • INDIRIZZO largo Porta S. Agostino, 337, Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Scene di sacrificio a Priapo, scene rurali e soggetti dionisiaci, di probabile derivazione ellenistica, sono molto comuni nella glittica romana tardorepubblicana-protoimperiale (I sec. a.C.-I sec. d.C.). Molte gemme con questi soggetti sono state trovate ad Aquileia ("Officina del Filosofo", "Officina delle Offerte Campestri", "Officina del Citaredo": SENA CHIESA 1966, pp. 296-298, nn. 810-819, in ptc. nn. 813, 815); cfr. anche: FURTWAENGLER 1896, p. 282, n. 7630, tav. 56 (corniola; figura femminile che porta un'offerta su un altare, davanti ad un simulacro di Priapo; età imperiale), nn. 7631-7635 [senza ill.] (corniola; soggetti simili al prec. con tirsi, fiaccole, crateri), n. 7636, tav. 56 (corniola; idolo priapico con tirso, davanti al quale si china una donna, di fianco un giovane nudo con lancia), n. 7637 [senza ill.] (corniola; donna che solleva le braccia in adorazione di un altare, davanti ad un'edicola su roccia), n. 7638, tav. 56 (calcedone; donna che fa un'offerta a Priapo, dietro è un suonatore di diaulos), p. 283, n. 7639, tav. 56 (corniola; donna che suona il diauolos davanti ad un simulacro di Priapo, in mezzo un altare e un albero), n. 7640, tav. 56 (corniola; donna con due fiaccole davanti ad un idolo priapico e suonatore di diaulos), n. 7641 [senza ill.] (corniola; figura seduta con tirso davanti ad un idolo priapico e danzatrice con diaulos), n. 7642 [senza ill.] (corniola; figura seduta che tiene un bastone, figura femminile con diaulos, idolo priapico), n. 7643, tav. 56 (corniola; al centro una colonna con idolo priapico, dietro un albero, ai lati una danzatrice con due fiaccole e un suonatore di diaulos), n. 7644 [senza ill.] (corniola; idolo priapico, donna offerente con tirso che suona l'aulos), n. 7645, tav. 56 (corniola; idolo su una colonna, donna con tympanon, uomo con diaulos, di fianco un giovinetto con una capra); DE RIDDER 1911, p. 666, n. 3087, tav. XXIII; FOSSING 1929, p. 237, nn. 1757, 1759, tav. XX (schema un po diverso); VOLLENWEIDER 1984, pp. 63-64, n. 91 (cammeo, I sec. a.C.). Lo stile è riconducibile al "Republican Wheel Style" (MAASKANT-KLEIBRINK 1978, pp. 154-155). REVISIONE: Nelle sue linee generali la raffigurazione in esame appare in realtà piuttosto inusuale, soprattutto per quanto riguarda il modo in cui è rappresentato l'idolo in cima alla colonna, frontale e con le braccia aperte, ma anche per la forma della stessa colonna, posta sopra un'alta base. Qualche perplessità suscitano anche, per l'impostazione e lo stile, le due figure umane, di cui non è facile cogliere l'esatta funzione. Sussistono di conseguenza, a nostro avviso, dubbi circa la reale antichità dell'intaglio
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800285251
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA GALLERIA ESTENSE
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 1995
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
    2012

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - (?) 99 a.C - (?) 99

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE