organo di Traeri Gian Domenico detto Brescianino (sec. XVIII)

organo, 1719 - 1719

Collocato in cantoria sovrastante l'ingresso principale. Cassa lignea, posta su basamento indipendente, laccata e con fregi intagliati e dorati. Facciata di 21 canne da Re2 a tre cuspidi (7/7/7); labbro superiore "a mitria"

  • OGGETTO organo
  • MATERIA E TECNICA legno/ laccatura/ intaglio/ doratura
  • ATTRIBUZIONI Gian Domenico Traeri Detto Brescianino
  • LOCALIZZAZIONE Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'organo, costruito da Domenico Traeri nel 1719, come indicato dall'autore stesso all'interno della secreta, è forse quello che il Soli affermò essere stato commissionato, circa in quell'anno, all'artista dal celebre storico Ludovico Antonio Muratori, allora prevosto della chiesa di S.Maria Pomposa di Modena. Nel 1774 la parrocchia di S.Maria Pomposa fu soppressa e nel 1775 l'organo fu venduto alla Confraternita di S.Maria della Neve, che era allora passata per ordine ducale nella chiesa di S.Giovanni detta del Cantone. Con la soppressione della Confraternita nel 1783 si perdono le tracce dell'organo per via documentaria. Si può ipotizzare che l'organo fosse riportato verso la metà dell'ottocento nella chiesa di S. Giovanni del Cantone per essere utilizzato nella chiesa esterna del monastero delle Carmelitane Scalze. Quando il monastero fu trasferito (circa nel 1961) nella nuova sede di Montegibbio e la chiesa fu demolita per dare luogo alla costruzione di pubblici uffici, l'organo sarebbe stato ceduto^ alle Monache Salesiane che officiavano allora un oratorio in via Carlo Sigonio e da qui sarebbe passato (circa nel 1963) nella chiesa di nuova erezione del monastero di Baggiovara
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800235741
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 1991
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
  • ISCRIZIONI manoscritta sul fondo della secreta - "Joannes Dominicus de Traeris bononiensis/ dicto bresciano hoc opus fecit anno salutis/ MDCCXIX maj" - a matita -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Gian Domenico Traeri Detto Brescianino

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1719 - 1719

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'