Giudizio Universale

dipinto, 1658 - 1658

Vedi foto

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 400 cm
    Larghezza: 500 cm
  • ATTRIBUZIONI Domenico Maria Canuti: esecutore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Chiesa di S. Girolamo della Certosa
  • INDIRIZZO Via della Certosa, 18, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La grande tela raffigurante il Giudizio Universale fa parte dei "quadroni" che nel corso del '600 andarono ad arricchire ed ornare le cappelle e la navata della chiesa di S. Girolamo. La commissione a Domenico Maria Canuti è testimoniata da un documento di pagamento datato 1657 e dalla firma posta dall'autore sulle volute di una pergamena schiacciata raffigurata in basso a destra nel dipinto. La firma, insieme alla data 1658, momento della conclusione della commissione, era rimasta a lungo nascosta agli occhi degli studiosi, sino a quando non è tornata in luce grazie al restauro operato da Katia Ronzani nel 1986. Rispetto agli altri quadroni già realizzati in Certosa dal Gessi, da Andrea Sirani e da Galli Bibiena, il Canuti esprime, in questa mirabolante visione celeste, un orientamento decisamente barocco che trovò poi traduzione anche nelle sue opere ad affresco (Stagni 1988; Brogi 1998)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800068226
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Bologna Ferrara Forli'-Cesena Ravenna e Rimini
  • ENTE SCHEDATORE Comune di Bologna
  • DATA DI COMPILAZIONE 2002
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Domenico Maria Canuti

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1658 - 1658

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'