Giuditta e Oloferne

dipinto, 1725 - 1749

In una tenda a destra è seduto Oloferne, con armatura e ampio manto rosso, in atto d'ascoltare Giuditta, in piedi davanti a lui. Dietro alla donna altri personaggi, in basso un bambino con un cane

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Graziani Ercole Il Giovane (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Opera Pia Poveri e Vergognosi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Poggi Marsili
  • INDIRIZZO via Marsala, 7, Bologna (BO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La tela con Giuditta e Oloferne è strettamente legata all'altra con Ester e Assuero fin dalle note degli inventari Scarani. In essi le due tele venivano accostate all'opera del Marchesi, detto Sansone. Esse sono invece più correttamente attribuibili al Graziani, come proposto già da Buscaroli e poi ribadito da Patrizi e dalla Guida di Bologna. La confusione tra le due personalità è stata finalmente chiarita da Roli (1977) che ha contribuito a creare due cataloghi ben distinti. Sono emersi altri nomi in relazione ai due quadri, fra i quali Donato Creti, che del Graziani fu maestro, e Pasinelli, il cui "Svenimento di Giulia" costituisce un prototipo abbastanza preciso. Esiste in relazione alla figura di Ester un disegno, conservato presso la Pinacoteca di Brera, inizialmente assegnato a Pasinelli ma oggi restituito al corpus grafico di Graziani
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico non territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800051747
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Bologna Ferrara Forli'-Cesena Ravenna e Rimini
  • DATA DI COMPILAZIONE 1998
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Graziani Ercole Il Giovane (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1725 - 1749

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'