La Carità

disegno, 1937 - 1939
Renata Cuneo
1903-1995

Disegno incorniciato, con vetro, su supporto ligneo con rinforzi metallici, fissato al soffitto e al pavimento (coronamento ad arco a tutto sesto)

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta gialla/ carboncino
  • ATTRIBUZIONI Renata Cuneo
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Sandro Pertini e Renata Cuneo
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo della Loggia del Castello Nuovo
  • INDIRIZZO Corso Giuseppe Mazzini civ. 1, Savona (SV)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Dopo il disegno preparatorio n. 0700373610 alla cui scheda si rimanda, il presente rappresenta la scultura in scala 1:1 (dimensioni: 1,30 m x 3,20 m) ed era stato realizzato dall’artista probabilmente nel 1938 per simulare visivamente l’impatto della statua nella nicchia per la quale era stata ideata e nel 1939 compiuta. La terza virtù teologale è rappresentata come una giovane donna che allatta un bambino tenendolo seduto col suo braccio destro, mentre col sinistro tiene in grembo, nel panneggio del vestito, alcuni frutti; le abbracciano le gambe altri due bambini, in piedi, di cui uno tende la mano per prendere un frutto. Accanto al disegno, nel Museo sul Priamàr, è esposto il bozzetto in terra cruda del 1937 (28 x 11 x 12 cm), come mostra la foto 0700373610_FTA_3. Nel 1940 il grande marmo fu collocato in una nicchia sul primo pianerottolo dello scalone dell’edificio, compiuto nel 1856 su progetto di Carlo Sada, in corrispondenza dell’ingresso principale su corso Italia. A causa della guerra la scultura fu inaugurata solo nel 1946 e lì rimase sino agli anni ’70 quando l’ospedale fu trasferito nel nuovo complesso costruito nel quartiere Valloria. “La Carità” con il suo basamento e i due medaglioni fu spostata, in un primo tempo, nei giardini del Padiglione Astengo (BIBH: BCUN0002, p. 72, fig. 57) e, dopo qualche anno per proteggerla dalle intemperie, sulla destra della bussola dell’ingresso principale del monoblocco su via Genova, con i due medaglioni dei benefattori sulla sinistra. Quando la stampa locale informò la città sull’intenzione di ricollocare, in occasione del completamento della ristrutturazione dell’ex ospedale in corso Italia, le numerose opere d’arte che vi si trovavano nelle loro posizioni originarie, il collegio dei garanti della donazione Cuneo presentò istanza presso il Comune, che la trasmise all’Azienda Sanitaria Locale, affinché anche “La Carità” torni, con basamento e medaglioni, alla sua nicchia
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0700373611
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona
  • ENTE SCHEDATORE COMUNE DI SAVONA - SERVIZIO MUSEI
  • DATA DI COMPILAZIONE 2020

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Renata Cuneo

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1937 - 1939

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI