figura di soldato in combattimento

monumento ai caduti a basamento, 1925 - 1925/09/27

Il monumento è collocato in fondo all'asse del giardino di piazza Libertà, dircondato da un'alta siepe di tuie che ne delimita l'area di rispetto. Un doppio gradone stacca il manufatto da terra. Su questo quattro sfere lapidee poste agli angoli su basse basi, formalizzano geometricamente il perimetro. La base vera e propria è costituita da altri due gradoni regolari a pianta rettangolare, dei quali quello superiore anteriormente forma un rialzo ove è collocato uno scudo bronzeo classico immerso in rami d'alloro e di quercia con incisi al centro gli anni del conflitto. Sopra si erge il massiccio basamento a parallelepipedo leggermente rastremato. Su di questo, frontalmente è fissata al centro con borchie bronzee quadrangolari, la lapide con l'iscrizione dedicatoria ed in basso a sinistra una croce in ottone. Sugli altri lati sono incisi i nomi dei caduti, intervallati sul lato posteriore in alto, dal bollettino della Vittoria. La scultura superiore bronzea raffigura un soldato dalle forme e dai paramenti classici in pieno combattimento, mentre sta per sferrare un colpo col gladio. Esso si appoggia ad un roccione che fa anche da base scultorea, modellato nella pietra calcarea

  • OGGETTO monumento ai caduti a basamento
  • MATERIA E TECNICA conglomerato cementizio
    marmo bianco/ lapidi
    bronzo/ fusione
    pietra calcarea d'Aurisina
  • ATTRIBUZIONI Mistruzzi Aurelio (attribuito): scultore
  • LOCALIZZAZIONE piazza Libertà
  • INDIRIZZO Piazza Libertà, Azzano Decimo (PN)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'opera non ha subito modifiche o aggiunte sostanziali nel corso del tempo. Il monumento fu inaugurato domenica 27 settembre 1925. Bibliografia: "La Patria del Friuli", mercoledì 30 settembre 1925
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0600166363
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Friuli - Venezia Giulia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2016
  • ISCRIZIONI basamento/ lato frontale/ lapide centrale - IL POPOLO AZZANESE/ MEMORE E RICONOSCENTE/ A TUTTI COLORO CHE DALL'UNITA'/ D'ITALIA IN GUERRA ED IN PACE/ PER LA PATRIA MORIRONO - maiuscolo - a incisione - latino
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Mistruzzi Aurelio (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1925 - 1925/09/27

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI