figura di soldato: fante

monumento ai caduti a cippo, ca 1928 - 1928/10/28

Il monumento sorge all'interno di un'area quadrangolare delimitata da alcuni stanti collegati da robuste catene. Il basamento granitico, anch'esso quadrangolare, sostiene un pilastro centrale che accoglie sul lato sud l'iscrizione dedicatoria e il bollettino della Vittoria, sui lati est e ovest due figure di soldato, mentre sul lato nord compaiono lo stemma comunale e quello della Repubblica di Venezia. Sulla sommità del cippo spiccano quattro vittorie alate che sostengono una lampada votiva. E' parte del complesso monumentale anche l’antenna veneziana del tricolore, alta quasi 22 metri

  • OGGETTO monumento ai caduti a cippo
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    Marmo
    GRANITO
  • MISURE Profondità: 374cm
    Altezza: 374 cm
    Larghezza: 430cm
    : 430 cm
    : 397cm
    : 397 cm
  • ATTRIBUZIONI Di Colbertaldo Vittorio
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Poggi
  • INDIRIZZO Piazza Poggi, Arcole (VR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE -Arcole inaugura il monumento ai Caduti opera dello scultore Vittorio di Colbertaldo, in «L’Arena», 30 ottobre 1928; -Il monumento ai caduti di Arcole, in «Il Garda», novembre 1928, VII, Anno III, n. 11, p. 82; -Trevisan G., Memorie della Grande Guerra. I monumenti ai Caduti di Verona e provincia, Cierre, Sommacampagna 2005, p. 63; -Soprana C., Memoria e riconoscenza per i caduti. Il monumento e il Parco della Rimembranza di Arcole dedicati alle vittime della prima guerra mondiale, in «La mainarda», n. 8, anno VIII, 2011, seconda serie, pp. 10-18
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500406160
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Di Colbertaldo Vittorio

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'