Due uomini che si tengono per le spalle. lottatori

stampa a colori stampa di invenzione, 1835 - 1835
Hokuei
notizie 1828-1836

Figure maschili: due uomini

  • OGGETTO stampa a colori stampa di invenzione
  • MATERIA E TECNICA carta/ xilografia
  • MISURE Altezza: 373 mm
    Larghezza: 263 mm
  • ATTRIBUZIONI Hokuei: inventore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo d'Arte Orientale, Collezione Bardi
  • LOCALIZZAZIONE Ca' Pesaro
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Gli attori Arashi Rikan II(1788 - 1837) e Asao Yoroku I (1798 - 1851) sono qui raffigurati nella parte sinistra di un trittico. La parte destra raffigura, seduto sulla veranda di una casa fra le montagne, il personaggio principale del dramma, il bonzo Shunkan, interpretato dall'attore Seki Sanjuro II, appena arrivato da Edo. La parte centrale raffigura Oyasu, insieme alla sua piccola Koben. Sullo sfondo un paesaggio invernale con montagne rocciose innevate e un albero di susino fiorito. Il dramma, scritto da Yoshida Kanshi e altri autori per il teatro dei burattini, fu rappresentato per la prima volta a Osaka nel 1757, e l'anno seguente adattato per il kabuki. Shunkan, esiliato sull'isola Kikaigashima per aver complottato contro i Taira, ormai dispera di poter ritornare alla capitale e rivedere suo figlio. L'amnistia è stata concessa solo agli altri due cospiratori condannati insieme a lui (cfr. n. 21). Un giorno arriva Ariomaru, suddito di Shunkan, con un messaggio segreto da parte dei Taira no Shigemori (1138 - 1179), figlio dal cuore d'oro di Kiyomori. Shigemori chiede a Shunkan di proteggere da Kiyomori la concubina preferita dell'Imperatore, che sta per partorire. Kiyomori, infatti, teme che la nascita di un figlio maschio di questa concubina possa minacciare la posizione dell'Imperatrice, sua figlia. Temendo il castigo degli dei nel caso le succedesse qualcosa, Shigemori nasconde la concubina in una capanna in montagna. Shunkan, cambia il proprio nome, attende la nascita del bambino nella capanna e chiede aiuto a delle donne per assistere al parto. Oyasu e Koben vengono rapite dal villaggio vicino e la concubina dà alla luce uno splendido bambino. Si scopre poi che Oyasu è la moglie di Kameomaru, suddito di Shunkane e fratello di Ariomaru, e che Koben è il figlio di Shunkan, allevato come figlia di Oyasu per ingannare i Taira. Kameomaru cerca Oyasu e Koben, e li ritrova insieme a suo fratello. Nella presente stampa i due fratelli, venendo a sapere che i banditi nascosti nella capanna sono soldati dei Minamoto, si esaltano, convinti che il giorno della riscossa del casato dei Minamoto non sia lontano
  • TIPOLOGIA SCHEDA Stampe
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0500387120
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Venezia e dei comuni della gronda lagunare
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza speciale per il Polo Museale Veneziano
  • DATA DI COMPILAZIONE 1986
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2004
    2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Hokuei

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1835 - 1835

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'