figura femminile nuda avvolta dalle fiamme

monumento ai caduti a colonne binate, post 1945 - ca 1959
Timo Bortolotti
1884/ 1954

Monumento collocato su tre gradini, sopra ai quali poggia un dado, completo di zoccolatura di base e profilatura superiore della cornice; esso sostiene un sistema di colonne ioniche binate, concluse da una trabeazione spezzata, frammentata nella parte destra. La base e le colonne creano la quinta entro cui si colloca una statua a tuttotondo di marmo, presentata su di un piedistallo a dado sovrapravanzato rispetto al fondale. La scultura rappresenta una figura femminile nuda, col volto alzato al cielo, mentre le fiamme la avvolgono nella parte inferiore del corpo. Nel fronte posteriore del monumento è scolpito, sulla base marmorea, lo stemma del comune di Castel Goffredo

  • OGGETTO monumento ai caduti a colonne binate
  • MATERIA E TECNICA marmo/ modanatura
    marmo/ scultura
  • MISURE Profondità: 310 cm
    Altezza: 700 cm
    Larghezza: 420 cm
  • ATTRIBUZIONI Timo Bortolotti: scultore
  • LOCALIZZAZIONE parco comunale
  • INDIRIZZO Piazzale della Vittoria, Castel Goffredo (MN)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento ai caduti della Grande Guerra del comune mantovano di Castel Goffredo venne compiuto tra il 1924, anno iscritto sullo stemma nel fronte posteriore dell'opera, ed il 10 maggio 1925, giorno dell'inaugurazione ufficiale alla presenza del deputato mantovano Gino Maffei (1890/ 1938). A tal proposito si cita dal lavoro di Alberto Bendoni (vedi bib in coda): "Nell’archivio comunale del comune è presente una lunga relazione inviata dal corrispondente locale per l’articolo sul quotidiano “Voce di Mantova” . L’organizzazione, la teatralità, l’imponenza della manifestazione sono curate in ogni dettaglio, dalla disposizione delle autorità, dei reduci e delle madri e vedove di guerra sul palco ai brani suonati dalle tre bande musicali, dalle illuminazioni ai fuochi pirotecnici finali". Ulteriormente Bendoni si sofferma a precisare che, se l'idea di realizzare un monumento ai caduti era inizialmente nata da un gruppo di privati cittadini, in seguito la gestione e la vera e propria costruzione erano passati nelle mani del comune ovvero del Podestà. Interessante poi l'ultima nota di Bendoni: "Il monumento ha trovato una sede propria, non avvicinandosi più ad altri centri ed edifici simbolici del paese, come la Chiesa o la piazza del Municipio, ma in una nuova area verde pubblica, denominata “piazzale della Vittoria”. L'autore dell'opera, la cui firma è doppiamente presente sul monumento, lo scultore camune Timo Bortolotti (1884/ 1854) ebbe una formazione accademica presso Brera, conclusasi con la sua chiamata alle armi per la prima guerra mondiale. All'inizio degli anni Venti, l'artista realizzò la vittoria in bronzo collocata al centro del sacrario militare del Passo Tonale. La nuda figura femminile di Castel Goffredo, nella sua bellezza così concreta, fu oggetto di polemiche tra la cittadinanza detrattrice e il comitato che sosteneva il lavoro di Bortolotti. Sull'architrave della trabeazione è presente un motto latino "per aspera ad astra", ovvero «attraverso le asperità [si giunge] alle stelle». Nell'ultimo dopoguerra vennero aggiunte le due lapidi in memoria dei caduti della seconda guerra mondiale. Bibliografia: Monumenti ai mantovani caduti per la patria, Associazione nazionale combattenti e reduci. Federazione provinciale di Mantova, 2002, p. 50// Panzetta A., "Timo Bortolotti. Scultore, 1884-1954", Montevarchi 1996// Alberto Bendoni, La solidità della memoria. I materiali della storia pubblica dell'Alto mantovano nel Novecento, Università degli studi di Parma Facoltà di lettere e filosofia, Corso di laurea in lettere moderne, a.a. 2001/2002, tesi conservata presso la biblioteca comunale di Asola
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0303254066
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Mantova Brescia e Cremona
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Mantova Brescia e Cremona
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI fronte principale, sull'architrave - PER ASPERA AD ASTRA - capitale - a incisione - latino
  • STEMMI fronte posteriore, al centro della base - civile - Stemma - Comune di Castel Goffredo - rocca castellata con tre torri

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Timo Bortolotti

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1945 - ca 1959

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'