Santa Maria Maddalena penitente

dipinto, 1645 - 1645

Personaggi: Santa Maria Maddalena. Attributi: (Santa) inginocchiata in un antro; penitente; con una mano sul seno in un ampio gesto di devozione; mentre con la destra tiene il crocefisso; per terra l'ampolla cesellata su di un libro chiuso; ha una veste cerulea con manto amlissimo rosso lacca. Simboli: su di una roccia sono posati il teschio; il flagello e il libro aperto. Paesaggi: sulla destra un paesaggio dalle luci radenti e in alto si apre la visione di due angeli che sollevano la sua anima verso il cielo tra gradni nimbi nuvolosi

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Giacomo Inchiocco Detto Barbello
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Chiesa di S. Francesco d'Assisi
  • INDIRIZZO Piazzetta San Francesco d'Assisi, Brescia (BS)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Secondo le "Memorie" Brunelli citate dal Guerrini la tela fu commissionata da Giovan Battista Brunelli come pala d'altare della cappella di famiglia (la 6° a sinsitra) dedicata allora alla Maddalena. Qui si trovava fino al 1835. Solamente dal 1954 risulta spostata in sagrestia dove era ancora nel 1979. La tela p in discrete condizioni, è solamente offuscata da depositi di polvere e sembra aver avuto piccoli ritocchi ora ossidati e qualche piccola abrasione della superficie pittorica
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0300092268
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Mantova Brescia e Cremona
  • DATA DI COMPILAZIONE 1990
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI su di una pietra sotto l'ampolla - Os IACOBVS/BARBELLVS F./ 1645 - lettere capitali - a pennello - latino

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Giacomo Inchiocco Detto Barbello

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1645 - 1645

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'