sgabello, serie - ambito piemontese (ultimo quarto sec. XVIII)

sgabello,

Serie di nove sgabelli in legno con gambe tornite e scanalate di colore marrone. I sostegni sono rifiniti da nodi sopra il piede e in corrispondenza del punto di attaccatura con il sedile. Le imbottiture dei sedili è in velluto rigato rosso

  • OGGETTO sgabello
  • MATERIA E TECNICA legno/ intaglio/ pittura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Piemontese
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Villa della Regina
  • INDIRIZZO Strada Comunale Santa Margherita, 79, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Uno degli sgabelli di questa serie potrebbe identificarsi con quello visibile in uno dei Gabinetti cinesi di Villa della Regina (Gabinetto verso mezzanotte e Ponente nell'Appartamento di S.M. il Re, contrassegnato dal n. 25), grazie a una foto di fine Ottocento (Torino, Archivio di Stato, INFM, cat. 21, u.a. 954, negativo 184588 di J. David, 1895-1896; cfr. C. Mossetti, a cura di, Torino 1997, p. 50, fig. 7). Negli inventari i nove sgabelli potrebbero identificarsi con maggiore probabilità nei "12 tabourets quadrati" del "GabinettoChinese" (ancora la sala n. 25), citati nel 1890, per le misure del sedile a forma di quadrato (Torino, Archivio di Stato, Corte, INFM, cat. 11, Inventari, mazzo 654, Inventario dell'Istituto Nazionale per le Figlie dei Militari. Casa di Villa della Regina. Castello, marzo 1890). E' più difficile riconoscerli negli inventari successivi per la genericità delle descrizioni. Attualmente questi sgabelli si differenziano da quelli analoghi 815/L e 816/L perché sono dipinti in marrone e hanno il rivestimento del sedile in velluto rigato rosso, con tutta probabilità recente.Per la predisposizione dell'impianto antincendio nella Palazzina di Caccia di Stupinigi, gli oggetti vengono trasferiti a Palazzo Madama nel febbraio del 2000 (Torino, Museo Civico d'Arte Antica, Archivio Corrente, faldone dei Depositi storici dal 1997, fasc. 3, protoc. 1238, 12845, 1200). Compaiono al n. 22 dell'elenco stilato nel 1983 da N. Gabrielli: "Panchetti (19 pezzi) - Legno intagliato e laccato - Gambe tornite e scanalate - Fine sec. XVIII - inizi sec. XIX".Prima dell'attuale restauro si presentavano in cattivo stato di conservazione, con numerose ed estese abrasioni della superficie pittorica e lignea. Sei sgabelli risultavano ancora dotati di sedile, uno dei quali con imbottitura rotta, mentre tre ne erano privi. Inoltre uno dei sgabelli era privo di una gamba
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100211665
  • NUMERO D'INVENTARIO 817/L
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Torino
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 2005
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE