Gesù Bambino che porta la croce

altare, post 1646 - ante 1648

Marmi scolpiti e intarsiati di diversi colori. Colonne laterali in marmo rosso con capitello composito in marmo bianco. Il frontone, spezzato, è in marmo nero, al centro reca una lapide iscritta e sormontata da una testa di cherubino. Ai lati del frontone sono due putti alati a figura intera. In cima è la statua di Gesù Bambino recante la croce. Paliotto con decorazioni geometriche a intarsio

  • OGGETTO altare
  • MATERIA E TECNICA marmo/ scultura/ intarsio
  • MISURE Profondità: 170
    Altezza: 800
    Larghezza: 240
  • AMBITO CULTURALE Bottega Piemontese
  • LOCALIZZAZIONE Chiesa di S. Giuseppe
  • INDIRIZZO via S. Giuseppe, Pinerolo (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La cappella e l'altare vennero fatti costruire dal conte Falcombelli di Pinerolo tra il 1646 e il 1648. Da un punto di vista tipologico si scorgono numerose rassomiglianze con l'altare maggiore della chiesa, anch'esso allogato dal conte. L'altare, intitolato alla Purificazione di Maria Vergine, subì alcune modifiche attorno al 1724 ad opera di Giovanni Angelo Porporato, figlio proimogenito di Margherita Falcombelli e nipote del conte Giandomenico, che fece apporre la lapide marmorea sull'altare e il rilievo del paliotto assieme ad alcuni lavori di ristrutturazione all'interno della cappella
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100138335-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Torino
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1991
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

BENI COMPONENTI

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE