CIBELE

gruppo scultoreo, ca 1780 - ca 1780
Di Giacomo Manifattura Boselli
notizie 1768-1808

La figura di Cibele, copreta da un pesante drappeggio, siede su un masso ed è in atto di spargere i fiori di cui è ricolma la cornucopia che tiene nella mano destra. Ai suoi piedi un puttino dorme sulle falde rocciose della base ed un altro si appoggia sul dorso di un leone

  • OGGETTO gruppo scultoreo
  • MATERIA E TECNICA BISCUIT
  • MISURE Diametro: 132 mm
    Altezza: 220 mm
  • ATTRIBUZIONI Di Giacomo Manifattura Boselli
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo di Palazzo Reale
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Reale
  • INDIRIZZO Piazzetta Reale, Torino (TO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il gruppo, descritto come "donna con corona turrita. Italia con un Leone e due Putti" nell'inventario del 1869-1871 e in seguito "Italia con due amorini e un leone", viene definito "rotto" a partire dal 1911. Sulle pessime condizioni di conservazione in cui fu rinvenuto in occasione della preschedatura del 1986 incise, come già rilevato per i "Tre gruppi con soggetti della Gerusalemme Liberata" di Giacomo Boselli (S. PETTENATI, in Porcellane e argenti del Palazzo Reale di Torino, catalogo della mostra a cura di A. GRISERI e G. ROMANO, Torino 1986, scheda n. 146, pp. 321-323; F. CORRADO, scheda OA n. 214), la particolare formulazione della pasta, caratterizzata da un'alta percentuale di argilla, che la rende fragile, vulnerabile agli agenti ossidanti e facilmente penetrabile dall'umidità. Alla manifattura savonese di Giacomo Boselli, S. Pettanti (in Porcellane, cit., p. 323) riferisce infatti questo gruppo che si aggiunge in Palazzo Reale ai tre con soggetti tasseschi e conferma l'interesse della corte torinese per i prodotti di bottega liguri. A favore dell'attribuzione è sufficiente il confronto con il "Ratto di Orizia" di Palazzo Rosso a Genova (G. TORRITI, Giacomo Boselli e la ceramica savonese del suo tempo, Genova 1965, p. 194, tav. XLIX) e con il gruppo di "Cibele accanto al leone" del Museo Civico di Torino (inv. gen. 2044; S. PETTENATI, ibid., p. 323). La datazione dovrebbe avvicinarsi, come per gli altri tre biscuits della mnaifattura savonese conservati a Palazzo Reale, agli anni ottanta del XVIII secolo, quando Boselli iniza a sperimentare il suo particolare tipo di impasto
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100039547
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Musei Reali - Palazzo Reale
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • DATA DI COMPILAZIONE 1986
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
  • ISCRIZIONI All'interno della base - 633 - a stampa -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Di Giacomo Manifattura Boselli

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1780 - ca 1780

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'