ponte della "Medaglia"

Demanio dello Stato, 1672/00/00 - 1672/00/00

L’intera struttura è realizzata in pietra da taglio, conci di calcarenite, a supporto di due rampe contrapposte, dall’andamento a schiena d’asino. Nel corso degli interventi di restauro e manutenzione essa è stata integrata da ulteriore materiale lapideo, "tufo dell'Aspra", "pietra dell'Isola delle Femmine". E’ costituita dall’alternanza di una doppia sequenza di campate ad archi ogivali a doppia ghiera che degradano simmetricamente dal centro verso le estremità, di cui la prima di sette, con ghiere a rincasso, la seconda di cinque, con ghiere a filo della muratura, luce minore e dal sesto meno accentuato. L’ingresso meridionale è sottolineato da una coppia di "colonne" tronco-coniche, la cui geometria è riproposta, con un’unica "colonna", nell’angolo nord-est. L’ingresso a settentrione è assicurato da una rampa di raccordo su terrapieno, disposta ortogonalmente alla struttura, e da una scaletta sussidiaria, ad essa confluente e parallela. La corsia centrale della pavimentazione della rampa meridionale è affiancata da due piccole rampe a cordonate. La muratura delle volte è realizzata a ricorsi orizzontali rispetto alla direttrice delle volte e secondo filari paralleli, le ghiere sono sagomate a conci radiali

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1672/00/00 - 1672/00/00

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE