Campanile della Cattedrale

Bova, XVII/ XX

La struttura del Campanile si sviluppa con pianta perfettamente squadrata ( m 2.50 x 2.50) marginalmente alla Cattedrale ed affiancata all'edificio della Sacrestia. Esso si sviluppa in altezza per quasi m 7.50 con un rapporto tra altezza e pianta di 3:1, presentando prospetti uguali a due a due

  • OGGETTO campanile-di tipo romanico
  • AMBITO CULTURALE Normanna
  • ATTRIBUZIONI Mazzucato (attribuito): progetto
  • NOTIZIE L'attuale campanile sorge nel medesimo luogo dove sorgeva l'antica torre campanaria. Molto probabilmente, esso era stato ricavato in una delle torri che recintavano l'antica Via. Posto infatti sul margine roccioso della parte superiore dell'attuale abitato, esso molto probabilmente venne adattato a torre campanaria dell'antica Chiesa dell'Isodia, ed aggregato al complesso della struttura della Cattedrale, intorno agli ultimi decenni del XVII secolo. La vecchia torre venne danneggiata dai terremoti del 1783 e del 1806. Resistette al terremoto del 1908, ma dovette essere sacrificato dopo quello del 1928. In tale occasione tutto l'intorno venne modificato. Nel 1933 venne elaborato un progetto dell'Ing. Mazzucato dell'"Opera Interdiocesana Ricostruzione Chiese in Calabria", con il quale venivano completate le opere di sistemazione del complesso della Cattedrale
  • LOCALIZZAZIONE Bova (RC) - Calabria , ITALIA
  • INDIRIZZO Via Vescovado, Bova (RC)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Architettura
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1800006746
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia
  • DATA DI COMPILAZIONE 1977
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2014
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA scheda di catalogo cartacea (1)
  • DOCUMENTAZIONE GRAFICA planimetria catastale (1)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE