Pensionato Artistico Nazionale (archivio, bene semplice)

archivio istituzionale, ca 1896 - ca 1931
Alessandro Dell'otti
notizie 1896-1920
Luigi Dubray
notizie 1892-1900
Guglielmo Dalla Nave
XIX ultimo quarto
Orlandini & Figli
1897-1910
Secondo Allais
1886-1911
Giacomo Arena
notizie 1860-1910 ca
Valenti e Passerini
notizie 1908-1916

L’insieme è costituito in massima parte da albumine, con rara presenza di gelatine e alcuni aristotipi, per un totale di 154 unità. Quasi tutte incollate su cartone di supporto di grammatura pesante (spesso incurvato e deformato), con timbro dell’istituto di provenienza, nome dell’allievo, a volte anno del concorso e firma del direttore

  • OGGETTO archivio istituzionale
  • SOGGETTO Scultura - Bozzetti
    Opere d'arte - Concorsi - Pensionato Artistico Nazionale
    Pittura - Bozzetti
    Architettura - Progetti - Disegni
    Accademie di Belle Arti - Bologna - Carrara - Firenze - Lucca - Modena - Milano - Napoli - Palermo - Parma - Roma - Torino - Venezia
    Lazio - Roma - Palazzo Caffarelli
    Architettura civile - Palazzi pubblici - Interni - Esposizioni
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO
  • ATTRIBUZIONI Alessandro Dell'otti: fotografo
    Luigi Dubray:
    Guglielmo Dalla Nave:
    Orlandini & Figli:
    Secondo Allais:
    Giacomo Arena:
    Valenti e Passerini:
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Istituto centrale per il catalogo e la documentazione
  • LOCALIZZAZIONE Conservatorio delle Zitelle
  • INDIRIZZO Via di San Michele 18, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il fondo è costituito da riproduzioni di opere estemporanee realizzate da allievi di Accademie o Istituti di Belle Arti per l’ammissione al concorso che avrebbe garantito un soggiorno di quattro anni presso il Pensionato Artistico Nazionale con sede a Roma. Le prove di ammissione -relative alle tre discipline di studio: pittura, scultura e architettura- si svolgevano in alcuni istituti periferici, in particolare: Bologna, Carrara, Firenze, Lucca, Modena, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Torino e Venezia, oltre che presso l' Istituto di Belle Arti di Roma. Gli allievi producevano un primo elaborato per accedere alla vera e propria prova di concorso: un nudo per scultori e pittori e una prova di composizione per gli architetti. Queste venivano giudicate in sede dai direttori d’istituto e solo attraverso il superamento di questa prima fase gli studenti potevano partecipare al successivo bando per il Pensionato. Il concorso si svolgeva con una prova estemporanea e definitiva in cui i partecipanti avevano dieci ore di tempo per presentare un bozzetto sul tema deciso dal Consiglio Superiore di Antichità e Belle Arti. Il bando di concorso cita espressamente che “dei bozzetti ex tempore deve farsi la mattina successiva alla prova una nitida fotografia e nel giorno stesso dovranno essere mandate le negative al Ministero”. I concorrenti avevano poi a disposizione quaranta giorni ininterrotti, con orario dalle otto alle sedici, per lo sviluppo del bozzetto e la realizzazione effettiva dell'opera. La necessità di fotografare immediatamente gli elaborati allo stadio progettuale, come garanzia di fedele documentazione, e di inviarne copia al Ministero spiega la presenza di questo gruppo di materiali all'interno del fondo MPI, benché provenienti probabilmente da un diverso ufficio della stessa Direzione, ovvero quella Divisione per l'Arte Moderna che gestiva anche l'istruzione accademica artistica e musicale. La documentazione dei bozzetti prodotti si accumula nel corso del tempo dando vita a un sub fondo facilmente individuabile per caratteristiche morfologiche e iconografiche. La maggior parte degli elaborati si riferisce ai concorsi che vanno dal 1896 al 1901, e coprono quindi un arco cronologico molto ristretto, con qualche eccezione successiva (1910). Stampe delle prove estemporanee sono conservate anche presso l'Archivio centrale dello Stato di Roma
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fondi fotografici
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1201254167-1
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
  • ENTE SCHEDATORE Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Alessandro Dell'otti

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Luigi Dubray

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Guglielmo Dalla Nave

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'