Collezione Del Vecchio Coen (collezione, bene semplice)

collezione amatoriale, ca 1890 - ca 2008
Scrocchi
1890 ca - 2000

Il fondo è costituito principalmente da cartoline postali viaggiate e non viaggiate di formato standard (9x14 o 10x15). La quantità complessiva raggiunge le 6.332 unità: sono comprese tra queste anche 30 cartoline di formato panoramico (9x27, 9x40) e alcuni formati speciali (4x13) oltre ad alcuni esemplari senza illustrazione, ovvero le primissime cartoline postali in cui era stampato solo il lato indirizzo mentre l’altra faccia era vuota e dedicata interamente al testo. Le tecniche di stampa fotomeccanica sono le più varie e rispecchiano l'arco cronologico di produzione: oltre alle collotipie e fotoincisioni troviamo calcografie a retino, cromolitografie, rotocalcografie, stampe offset in quadricromia oltre a stampe alla gelatina, talvolta colorate a mano. L'insieme è composto inoltre da positivi fotografici sciolti o raccolti in album (albumine, platinotipi, aristotipi, stampe alla gomma e stampe ai sali d'argento). Completano il fondo alcuni materiali vari di corredo: biglietti, depliant, flyers, inviti e ritagli di giornale, 5 disegni, 5 libri e 24 piante topografiche di Roma. Del fondo fanno parte anche 270 volumi raccolti da Maria Vittoria Del Vecchio Coen, ora inseriti nella biblioteca dell'ICCD

  • OGGETTO collezione amatoriale
  • SOGGETTO Ritratti fotografici
    Arti decorative - Illustrazioni
    Italia - Vedute urbane - Centri storici
    Paesaggi - Panorami
    Pubblicità - Grafica
    Strade - Piazze - Monumenti
    Cartoline illustrate - Donne - Bambini - Attori cinematografici - Sovrani - Regnanti
    Lazio - Roma - Architettura residenziale - Ville - Giardini - Villa Ludovisi
    Cartoline illustrate - Cartoline satiriche - Cartoline erotiche - Cartoline militari
  • CLASSIFICAZIONE MISCELLANEA
  • ATTRIBUZIONI Stabilimenti poligrafici Alterocca: editore
    Brunner & C. - Como e Zürich:
    Scrocchi:
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Istituto centrale per il catalogo e la documentazione
  • LOCALIZZAZIONE Conservatorio delle Zitelle
  • INDIRIZZO Via di San Michele 18, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Dopo la sua nascita nel 1869 la cartolina illustrata avrà il suo massimo periodo di diffusione tra 1898 e 1905. Oltre ad essere un facile tramite per le comunicazioni diventa un oggetto altrettanto facile da collezionare nell’ambito di classi medie e medio alte. La cartolina obbedisce a nuovi meccanismi sociali e a nuove regole di moda e gusto della classe borghese, creando pertanto uno stile trasversale ai singoli paesi, come bene di consumo voluttuario e poco costoso. Questa caratteristica di internazionalità è ben visibile nella collezione Del Vecchio Coen, iniziata nei primi del Novecento da Vittorio Del Vecchio e ampliata e ordinata dalla secondogenita Maria Vittoria che ha conservato e raccolto l’immenso patrimonio non solo della sua famiglia di origine ma anche di quella acquisita, i Coen, di cui il fondo conserva qualche ritratto fotografico di qualità. Le cartoline sono indirizzate in massima parte a Vittorio Del Vecchio, ai suoi indirizzi di Milano e Roma, ma anche ad altri familiari (Gina, Giulio e Gualtiero Del Vecchio). Sono presenti anche molte cartoline inviate da Vittorio alla futura moglie Clara Neri di Bologna e altre inviate ad amici di famiglia come i fratelli Nicolais
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fondi fotografici
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1201254152
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
  • ENTE SCHEDATORE Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
  • DATA DI COMPILAZIONE 2010
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2017
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA inventario (1)
    inventario (2)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'