Decorative nella Villa di Poggio a Caiano
Album 1

positivo album, ca 1886 - ca 1886
Gaetano Lodi
1830-1886

Album rilegato in mezza pelle marrone con piatti in tela di colore rosso, ricoperti all'interno da carta marmorizzata, legatura con viti a cannocchiale. Al recto di ogni pagina in carta nera è incollato un positivo all'albumina su supporto secondario, in basso firma autografa dell'autore e timbro a inchiostro della Biblioteca del Regio Istituto di Belle Arti di Firenze. Interfoliazione con fogli di carta nera

  • OGGETTO positivo album
  • SOGGETTO Architettura civile - Casini
    Architettura civile - Ville - Logge
    Dipinti - Affreschi - Grottesche
    Dipinti - Pitture - Ritratti
    Scultura - Ornati - Rilievi - Bassorilievi - Stucchi
    Pittori italiani - Sec. 19. - Lodi, Gaetano
    Scultura - Monumenti funebri - Lapidi
  • MATERIA E TECNICA CARTA
    albumina
  • MISURE Misura del bene culturale 0901393475: 237x382x55 mm
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO, DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO
  • ATTRIBUZIONI Gaetano Lodi: fotografo principale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Archivio fotografico
  • LOCALIZZAZIONE Biblioteca dell'Accademia di Belle Arti
  • INDIRIZZO Via Ricasoli 66, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'album "Decorative nella Villa di Poggio a Caiano" comprende 56 albumine incollate su supporto secondario. La titolazione, presente sulla costola, è ripetuta sul frontespizio accompagnata dalla datazione Ravenna 13-2-1886, alla quale abbiamo ricondotto le fotografie contenute nell'album. Sempre sul frontespizio è fatto esplicito riferimento all'ornatista Gaetano Lodi, autore delle pitture e delle decorazioni in rilievo dell'interno della villa reale e del casino di campagna annesso alla stessa, raffigurate nelle immagini in esame. Gaetano Lodi (Crevalcore 1830 – Bologna 1886), si forma all'Accademia bolognese di Belle Arti e successivamente presso pittori e decoratori della sua città natale. Specializzato in ornato, spazia dalle realizzazioni effimere agli affreschi, apprezzati sia in Emilia Romagna che altrove, a tal punto che Vittorio Emanuele II, nel 1865, lo incarica della decorazione della sua villa di Poggio a Caiano, le cui opere sono riprese nell'album oggi conservato presso l'Accademia di Belle Arti. Si presume che Lodi sia anche l’autore delle immagini fotografiche, per consuetudine in ambito accademico con questa tecnica di riproduzione: Lodi donò anche al Presidente dell’Accademia di Torino copia fotografica delle decorazioni realizzate a Poggio a Caiano e al Casino del Gombo a S. Rossore (sempre per il re Vittorio Emanuele II). Tra il 1865 e i primi anni Settanta riceve importanti commissioni da Torino a Roma, per poi soggiornare tra il 1873 e il 1877 in Egitto dove realizza pitture e decori in harem e palazzi. Conclude la sua carriera come professore di ornato all'Accademia di Belle Arti di Bologna dove lavorerà fino alla sua morte, sopraggiunta nel 1886
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0901393475
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana
  • ENTE SCHEDATORE Accademia di Belle Arti di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 2022
  • ISCRIZIONI frontespizio - Lodi/ Decorative nella Villa del Poggio Caiano/ Ravenna 13 - 2 - 1886 - capitale -
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1886 - ca 1886

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'