Deposizione di Cristo dalla croce

dipinto, post 1646 - ante 1646

sacro

  • FONTE DEI DATI Regione Lombardia
  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Giacomo Barbelli
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Civico di Crema e del Cremasco
  • LOCALIZZAZIONE Convento di S. Agostino (ex) - complesso
  • INDIRIZZO Piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 5, Crema (CR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La tela è stata concessa in deposito (1970) e poi donata (1971) dalla famiglia Genzini di Crema. Le circostanze della commissione e l'originaria collocazione di questo dipinto rimangono tuttora sconosciute, non essendo stata finora rinvenuta alcuna testimonianza in proposito. La tela spicca per l'alta qualità cromatica e gli effetti teatrali che hanno reso celebre Gian Giacomo Barbelli, non a caso definito da Roberto Longhi l'unico pittore barocco di Lombardia. L'azione scenica di stampo teatrale si concentra sulla figura di Cristo, esanime, trasportato al sepolcro, circondato da dieci personaggi che profondono in diversi modi il loro dolore. Il linguaggio appare elegante e raffinato, improntato alla descrizione anche dei dettagli più minuti, si veda l'eleganza delle vesti, i preziosi monili e lo splendore dei tessuti. Sul lato destro i personaggi lasciano spazio ad un'ampia veduta paesaggistica che conferisce profondità all'ambientazione scenica.
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • ENTE SCHEDATORE R03/ Museo Civico di Crema e del Cremasco
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2014
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1646 - ante 1646

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'