Nudo. Nudo di donna seduta

disegno, 1932 - 1932

matita di grafite su carta

  • FONTE DEI DATI Regione Lombardia
  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta/ grafite
  • ATTRIBUZIONI Manzoni, Giacomo Detto Manzù (1908-1991)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Civiche Raccolte Grafiche e Fotografiche del Castello Sforzesco
  • LOCALIZZAZIONE Castello Sforzesco - complesso
  • INDIRIZZO Piazza Castello, Milano (MI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Nella grafica di Giacomo Manzù persistono stimoli appartenenti alla tradizione classica che l'artista reinterpreta in maniera popolaresca seguendo l'impostazione lombarda. Le opere dei primi anni Trenta sono caratterizzate da un delicato romanticismo a cui è associato uno spontaneo primitivismo. Tali caratteristiche sono visibili nel foglio, acquistato dall'artista nel 1932 dalle raccolte pubbliche milanesi e intitolato "Nudo di donna seduta". Manzù raffigura una giovane fanciulla che amorevolmente accarezza i suoi capelli. La figura femminile è permeata da una particolare dolcezza che la allontana da una tipica visione erotica di nudo. Essa risulta descritta da un sottile tratto di matita e da un leggero chiaroscuro non omogeneo.
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 302160937
  • ENTE SCHEDATORE R03/ Gabinetto dei Disegni
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Manzoni, Giacomo Detto Manzù (1908-1991)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1932 - 1932

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'