Donne bulgare in costume nazionale

disegno, ante 1931 - ante 1931
Andromaca Arghiroff
notizie sec. XX primo quarto

matita di grafite, acquerello, tempera e inchiostro di china su carta velina

  • FONTE DEI DATI Regione Lombardia
  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta/ grafite/ acquerello/ tempera/ inchiostro di china
  • ATTRIBUZIONI Andromaca Arghiroff
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Civiche Raccolte Grafiche e Fotografiche del Castello Sforzesco
  • LOCALIZZAZIONE Castello Sforzesco - complesso
  • INDIRIZZO Piazza Castello, Milano (MI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Poche sono le notizie che ci rimangono dell'artista russa Andromaca Arghiroff. Sappiamo che nel febbraio del 1931 fu presente con una mostra personale di bozzetti e costumi teatrali all'interno della Libreria del Milione. Il 30 marzo dello stesso anno le Raccolte Civiche acquistano dalla galleria milanese un disegno dell'artista intitolato "Donne bulgare in costume nazionale". Come sottolineato da Elena Vilardi, la tecnica e la raffigurazione del disegno si possono accostare allo stile di alcuni bozzetti eseguiti da Tatlin nel corso degli anni Trenta. La composizione del disegno mette in risalto le due figure centrali; ai due lati dello stesso, sono presenti altre due sagome femminili di cui si scorge solo una parte. Gli abiti delle donne sono dettagliatamente descritti attraverso pennellate piatte di colori caldi che fanno risaltare i minuziosi particolari delle vesti, visibili in particolar modo nei corpetti o nel pizzo delle maniche, o ancora nei fastosi gioielli dorati che completano i costumi. Questi particolari sono esempi caratteristici ripresi dalle tradizioni folcloristiche e popolari che in quegli anni tornano a interessare gli artisti (Vilardi 2001-2002).
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 302160532
  • ENTE SCHEDATORE R03/ Gabinetto dei Disegni
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ante 1931 - ante 1931

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'