Veduta della baia di Nagasaki con l'isoletta di Deshima e barche cinesi e olandesi

dipinto, ca. 1820 - ca. 1820

Il dipinto, nel formato del rotolo verticale da appendere (kakemono), è stato realizzato a inchiostro e colori su seta. Raffigura la baia di Nagasaki con l'isoletta di Deshima e al largo alcune imbarcazioni, due delle quali con bandiera olandese, il resto grandi giunche cinesi. Ha cornice tradizionale con bacchette in legno.

  • FONTE DEI DATI Regione Lombardia
  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA seta
    legno
    seta/ pittura
  • AMBITO CULTURALE Ambito Giapponese
  • ATTRIBUZIONI Ishizaki Yushi (1768-1846)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Polo Arte Moderna e Contemporanea
  • LOCALIZZAZIONE MUDEC - Museo delle Culture
  • INDIRIZZO Via Tortona 56, Milano (MI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Fin dall'inizio del XVII secolo l'isoletta di Deshima fu riservata ad ospitare gli olandesi della Compagnia delle Indie Orientali, unici occidentali ai quali il governo giapponese consentiva di svolgere traffici commerciali. Nella cittadina portuale di Nagasaki vi erano anche molti cinesi, anch'essi autorizzati a svolgere transazioni, anche se sotto stretto controllo delle autorità nipponiche. Specializzato in dipinti con soggetti occidentali, Ishizaki Yushi realizzò diverse vedute della baia di Nagasaki. Una molto simile a questa, datata 1820, si trova nel Museo Municipale di Nagasaki (cm. 84,2 x 147,8). Molto noti sono anche i suoi ritratti di personaggi olandesi: uno molto grande, con la famiglia Cockblomhoff, è stato da poco acquisito dal Rijksmuseum di Amsterdam.
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 301978089
  • ENTE SCHEDATORE R03/ Mudec - Museo delle Culture
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca. 1820 - ca. 1820

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE