viola da gamba di Antoniazzi, Riccardo - ambito milanese (inizio sec. XX)

viola da gamba, 1908 - 1908
Riccardo Antoniazzi
1853 - 1912

Come dichiara l'etichetta, lo strumento è la copia di una viola da gamba di Pellegrino De Micheli da Montichiari del 1540; questa data però lascia qualche perplessità, in quanto Pellegrino iniziò ad operare in Brescia all'incirca nel 1560, anno della morte del padre Zanetto. Il modello è simile a quello di un piccolo violoncello con le fasce spioventi. Il fondo è bombato in due pezzi di acero con fasce in acero e tavola in due pezzi di abete. La testa è in acero terminante con la scultura che rappresenta una faccia di diavolo. Questa testa scolpita è dovuta probabilmente all'intervento di A. Perego, un abile intagliatore che collaborò molto spesso con gli Antoniazzi ed i Monzino. I fori armonici a forma di effe sono molto aperti e di stile tipicamente bresciano. I tasselli interni sono in abete e le controfasce in pioppo. L'anima appoggia sul fondo in uno scavo trapezoidale che rende questa parte estremamente sottile (in un punto quasi trasparente), come se in un precedente restauro il fondo fosse stato scavato per interire a intarsio un rinforzo per l'anima, senza però montarlo. Il filetto, irregolare, ha il bianco (pioppo?) di 0,6 mm e il nero (palissandro?) di 0,5 mm. La filettatura è doppia e nella parte superiore del fondo forma un disegno geometrico.

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Riccardo Antoniazzi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1908 - 1908

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE