Piana di Lollove. paesaggio

dipinto,
Antonio Ballero
1864/ 1932

Paesaggio

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italiano
  • ATTRIBUZIONI Antonio Ballero
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Collezione civica
  • INDIRIZZO Via Dante, 44, Nuoro (NU)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il paesaggio è descritto in modo letterario e solenne in accordo con le opere letterarie di Grazia Deledda e Sebastiano Satta, impegnati nella definizione e creazione di una nuova immagine dei sardi. La luce è la protagonista indiscussa della produzione artistica di Ballero tanto nella pittura, in cui indirizza la ricerca al verosimile, quanto nella fotografia in cui meglio è possibile esprimere l'adesione al vero. L'autore mostra nell'opera il suo allineamento alle più recenti scoperte scientifiche sulla percezione del colore e della luce, mostrando interesse al Verismo, all'Impressionismo e al Divisionismo, raggiungendo la maturità artistica all'inizio del Novecento anche grazie al rapporto intellettuale instaurato con Pellizza da Volpedo, conosciuto casualmente durante una visita alla Biennale di Venezia del 1903. L'opera fu donata al Comune dalla Signora Ofelia Ballero, vedova dell'artista
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 2000220378
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Sassari e Nuoro
  • ENTE SCHEDATORE Comune di Nuoro
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2017
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Antonio Ballero

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE