calice, post 1843 - ante 1846
Giuseppe Colein
notizie prima metà sec. XIX

Il calice a base circolare con orlo presenta modanature con fregio a fine decorazione a fogliette. Il collarino è pronunciato e il nodo ovoidale è lavorato alla base con motivi a foglie sottili. La sottocoppa, infine, presenta un possibile stemma, entro scudo circolare, con tre frecce legate da un nastro

  • OGGETTO calice
  • MATERIA E TECNICA argento/ sbalzo/ cesellatura
  • ATTRIBUZIONI Giuseppe Colein
  • LOCALIZZAZIONE Viterbo (VT)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il calice ha impressi il punzone dell'argentiere e il bollo papale sulla coppa e sul bordo della base. Il bollo papale corrisponde ai numeri 168, 169,170, usati dal 1815 al 1870 (cfr.: C. G. Bulgari, Argentieri, gemmari e orafi d'Italia, Roma 1958, vol. I, p. 32). Il punzone dell'argentiere corrisponde al numero 398 (cfr. C. G. Bulgari, 1959, vol. II, p. 601; vol.I, p.307). identificabile con quello dell'argentiere romano Giuseppe Colein, figlio di M. Francesco. Il calice fu certamente eseguito tra il 16 maggio 1843, quando fu eletto maestro, e l'agosto 1846, quando rinunciò allapatente in favore del fratello Carlo
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1201012876
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio (con esclusione della citta' di Roma)
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giuseppe Colein

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1843 - ante 1846

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'