figura femminile piangente

monumento ai caduti a basamento, 1922-1923
Aurelio Mistruzzi
1880/ 1960

Monumento complesso costituito da un alto pilastro in travertino che sulla sommità presenta una testa di leone su ciascun angolo ed è posto su un imponente zoccolo della stessa pietra; davanti, poggiante su un basamento in primo piano, gruppo statuario in bronzo raffigurante una donna velata china su un bambino nudo. Il significato iconografico è svelato dai versi leopardiani incisi nel basamento

  • OGGETTO monumento ai caduti a basamento
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
    travertino/ scultura
  • ATTRIBUZIONI Aurelio Mistruzzi: scultore
  • LOCALIZZAZIONE piazza
  • INDIRIZZO Piazza Indipendenza, Zagarolo (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Questo bel monumento realizzato da Aurelio Mistruzzi ed inaugurato il 22 aprile del 1923, si discosta leggermente dalle tradizionali iconografie tendenti ad esaltare le gesta dei caduti con allegorie o rappresentazioni di soldati all'azione o feriti. Qui le figure della madre e del figlioletto di fronte alla tomba del caduto sono spiegate dai versi di Giacomo Leopardi riportate nell'iscrizione alla base del monumento. Mistruzzi fu autore anche di altri monumenti ai caduti nella provincia di Roma: Colonna e Vicovaro
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200971392
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio (con esclusione della citta' di Roma)
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Belle arti e paesaggio per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo
  • DATA DI COMPILAZIONE 2004
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2016
  • ISCRIZIONI basamento, in alto - ZAGAROLO / AI PRODI SUOI FIGLI/ CHE NELLA PUREZZA / DEL SACRIFICIO SUPREMO/ INSEGNARONO/ AD AMARE FORTEMENTE L'ITALIA - Leopardi Giaocmo - maiuscolo - a solchi - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Aurelio Mistruzzi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1922-1923

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI